Exotic
di Stefano Disastro 20 Agosto 2013

Strange food dalla Malesia

cervello di maialeUna brevissima carrellata di cibi sani, proteici, bizzarri quanto basta, che accendono le fantasie e le papille gustative di noi romantici hardcore streetfoodist. Non saranno la vertigine nirvanica-afrodisiaca del pani câ meusa palermitano, però è bene mantenersi aperti e curiosi, anche perchè
magari prima o poi in Malesia (o Malaysia, per essere corretti) ci capitate, quindi è bene che iniziate a prepararvi per tempo.

1. Zuppa di cervello di maiale

PB029432

Ok, mangiare cervello non fa diventare intelligenti e a vederselo così nella ciotola fa un certo effetto. Epperò è un piatto abbastanza diffuso per le sue caratteristiche altamente nutritive (è un cibo grassissimo, ma di grasso buyono come vi spiegheranno le vostre noiose amiche filo-nazi-nutrizioniste). Di cosa sa? A parte la consistenza scivolosa, dicono, sia estremamente delizioso.

2. Intestini di maiale in cento modi diversi

bakuteh

Si mangiano praticamente ovunque, ma un posto dove ci hanno consigliato di assaggiarli è nel Pudu Wet Market a Kuala Lampur, tra un macellaio e l’altro impegnati a tagliare squartare carcasse di maiale a 5 passi da ovunque decidere di sedervi a guastare le vostre prelibatezze… Pudu style!

3. Zampe di pollo

setapak market14

Per i vostri bisnonni era una leccornia all’ordine del giorno, voi fate gli schizzinosi e aspettate di andare in qualche luogo esotico o che qualche chef paraculo ve li proponga come ultima moda dello street food. Il risultato non cambia: deliziosi.

4. Occhi di toro

P1010681

Ottimi per le zuppe. Di cosa sanno? Chi li ha assaggiati assicura siano come gli occhi di pesce, cioè van bene giusto da succhiare un pò e poi sputare. Di certo fanno tutta la loro scena. E poi volete mettere poter dire “ti mangio gli occhi!” e poi farlo davvero?

5. Cazzo di toro

P3290053

Specialità del nord di Penang, cucinato in molti modi diversi. Le assaggiatrici poco curiose potrebbero commentare con un “assaggiato uno assaggiati tutti”, ma il mondo è bello -ehm- perchè è vario e latitudine che vai usanza che trovi (leggi: 4 cazzi in padella non si negano a nessuno). Ovviamente è un potente afrodisiaco maschile (e  le donne – ehm – non disdegnano)
Se vi è rimasta la curiosità, vi suggerisco la lettura di un nostro vecchio articolo, per un’altra carrellata ancora più estrema.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >