Fai da te
di elena aceto 20 settembre 2018

Serata Netflix: se non c’è il finger food godi solo a metà

Le serate Netflix son più belle se ci sono cose grasse e buone da mangiare.

Basta Netflix per essere felici? Aggiungiamoci del buon grasso.

Divano, Netflix e junk food: la triade perfetta accompagnata dal menù perfetto per una notte di streaming.

Netflix ha da poco svelato il mistero che si celava dietro le affissioni “Basta Netflix”, comparse un bel dì di qualche settimana fa per le strade di Milano. Il concept è molto chiaro: cari ragazzi che andate cercando divertimenti, svaghi e stimoli. Tempo perso! Nella vita, diciamolo forte e chiaro, basta solo Netflix per essere contenti.

Che abbiano ragione o meno, quel che è certo è una cosa sola: non c’è Netflix senza junk-finger food. 

Se siete stanchi di pop corn in tutte le salse e pizza dai gusti più disparati, c’è un intero mondo da esplorare e in questo, gli americani hanno tanto da insegnarci. Ecco alcune idee per rendere più sfiziosa, esotica e grassa, una comoda, quanto mai banale, serata sul divano.

Partiamo dal salato, con una combo di finger starters che ci danno quasi l’illusione che almeno stasera rimarremo sul leggero.

 

Mini roll vegetariani

 aliwentpaleo:

Effetto scenico gourmet: assicurato, tempo di preparazione: un paio di jingle di Friends, livello di gusto: appetitoso al punto giusto.

 

Nachos con guacamole e formaggio fuso

 unsplash

Siamo ancora sul fronte veggie, ma il livello di grassezza inizia decisamente ad alzarsi. Un Must per ogni serata Netflix che si rispetti. E ora arriva il bello… La signora portata principale. Ladies and Gentlemen…

I tortellini fritti con salsa marinara

 homemadehooplah:

Sì, una di quelle cose che i più storceranno il naso con un sonoro”maddaaaaaiii”. A noi, però, le rivisitazioni ciccione+ciccione della tradizione italiana, ogni tanto ci piacciono. E quindi, che tortellini fritti siano. Per sciacquarvi la bocca, optate poi per….

 

Jalapenos con bacon croccante e formaggio

 primiziesnacks:

La versione 2.0 dei classici peperoncini messicani. L’approccio è quasi ricercato: si apprezza il tentativo di smorzare il piccante con il gusto del bacon e del formaggio. Il risultato è decisamente fat quanto basta. Nos gusta!

Vabbè, e fino a qui abbiamo scherzato. Ora si può passare allo stomaco n.2, quello notoriamente adibito al dolce. Per chiudere in bellezza, quindi, vai di tris di dessert:

Patatine fritte ricoperte di cioccolato

 unsplash:

Ogni commento a tale prelibatezza sarebbe totalmente superfluo. Chiudete gli occhi e assaporate il canto degli angeli.

Mono porzione di banana split

 lifeloveliz:

Avevamo detto che la frutta a fine pasto sgrassa, no?

Fragole con panna. Alias per i più golosi: panna con gocce di fragole

 unsplash:

Un evergreen che mette d’accordo tutti, un dolce che va ben oltre le differenze culturali, generazionali, socio-politiche e intellettuali, un rigore a porta vuota così sicuro che altro che la Nazionale del 2006. E’ l’epilogo che vi serve, in tutto e per tutto. Se volete fare i sofisticati optate per la panna fresca, altrimenti anche una spruzzatina dal tubo che fa tanto anni 90 non ci dispiace.

Ah sì, ultima avvertenza. Prima di aprire le danze, si raccomanda fortissimamente di sbarazzarsi per sempre di qualsiasi forma di bilancia. Per tutto il resto, #BastaNetflix.

 

 

CORRELATI >