Exotic
di Gabriele Ferraresi 21 Giugno 2018

Abbiamo comprato e assaggiato la mitica Noce di Prosciutto al Pepe dell’Autogrill

La mitologica Noce di Prosciutto al Pepe ha il suo habitat naturale negli Autogrill italiani. Ne abbiamo catturata una e l’abbiamo mangiata per voi.

Pit stop prosciutto

Altro che non luoghi: sono gli Autogrill i veri borghi più belli d’Italia. Dove troviamo una fauna delle merci che non riusciamo a incontrare in nessun altro luogo, in nessun ipermercato, in nessun negozio, in nessun dove. In questo autentico zoo autostradale però vogliamo prendere in esame una e una sola creatura mitologica che appassiona da tempo non solo noi: la leggendaria Noce di Prosciutto al Pepe.

Scomparsa da secoli in natura, la Noce di Prosciutto al Pepe ha attuato una curiosa strategia di salvaguardia della specie, riproducendosi in un ambiente protetto, sicuro e altamente antropizzato: l’Autogrill.

In questa desiderata cattività la Noce di Prosciutto al Pepe riesce così a prosperare, da Cantagallo a Dorno, lungo tutta la rete autostradale italiana. Dove però nessuno pare sia mai riuscito a catturarne una acquistandola.

noce prosciutto al pepe autogrill  La Noce di Prosciutto al Pepe in tutta la sua sfolgorante bellezza

Noi di Dailyfood però siamo orgogliosi di essere tornati in redazione dall’Autogrill di Dorno sulla Milano – Genova proprio con un esemplare in ottima salute di Noce di Prosciutto al Pepe del peso di circa 700 grammi e di averla assaggiata per voi.

Al tatto la Noce di Prosciutto al Pepe è ruvida, e osservando la sua superficie sembra di trovarsi a scrutare dall’alto il terreno arido di un pianeta lontano, marziano forse. Di certo privo di vita.

 

noce prosciutto al pepe autogrill  Dettaglio della nostra Noce di Prosciutto al Pepe

 

Dicevamo, ruvida al tatto, la Noce di Prosciutto al Pepe semina ogni volta che la maneggiamo migliaia di grani sminuzzati della preziosa spezia, lasciando le nostre mani unte di un unto impossibile da lavare. Al naso la Noce è speziata, penetrante, persistente, e all’olfatto la si avvertirà distintamente anche nelle ore successive al pranzo in cui la consumeremo.

Ruvido e peposo

Per consumare la Noce di Prosciutto al Pepe è necessario un coltello affilato e un tagliere. Noi però, che siamo sobri come monaci benedettini, un tagliere non ce l’abbiamo e quindi abbiamo utilizzato un coltellaccio da assassino e un piatto, disseminando ovunque scorie pepose della inestimabile Noce, dal prezzo di circa 10 euro, in virtù di un perenne sconto del 40%.

 

noce prosciutto al pepe autogrill  La Noce di Prosciutto al Pepe durante l’artigianale taglio

 

Di un rosso vivo – cromaticamente, una volta appoggiata una fetta nel piatto ricorda il tonno fresco – una volta assaggiata la Noce di Prosciutto al Pepe ricorda vagamente lo speck, ma infinitamente più saporita e, ovviamente, pepata.

Il pepe infatti ci infiammerà la bocca e i suoi angoli se non faremo estrema attenzione a togliere ogni frammento dei grani dal nostro taglio al coltello di questo prodotto icona delle soste autostradali, che si materializza però a Casale Corte Cerro, in provincia di Verbano – Cusio – Ossola, da quanto apprendiamo dall’etichetta.

 

noce prosciutto al pepe autogrill  Grazie Nino Galli

 

[Questo pezzo è un omaggio a Tommaso Labranca, che proprio alla Noce di Prosciutto al Pepe dell’Autogrill aveva dedicato queste parole immortali: “Per Heidegger la meraviglia delle collezioni barocche nasceva dalla presenza del mostruoso. I vegetali antropomorfi e le rocce viventi che facevano inorridire i nobili erano nulla di fronte al mistero della Noce di Prosciutto al Pepe. Da fuori sembra un minerale nero, compatto, cosparso di una granulosità forse radioattiva. Dentro rivela carni rosee, quasi umane. E per dimostrare questa doppia natura gli addetti dell’Autogrill aprono una Noce che poi espongono sadicamente, producendo nel pubblico le stesse reazioni delle mucche sezionate di Damien Hirst“].

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >