Food
di Giulio Pons 3 Febbraio 2014

Li mangi tutti i giorni, ma di sicuro non sai come crescono

Per la serie: sai quello che mangi?
Come cresce il cacao? Come è fatta la pianta del caffè? E le noccioline? Crescono sugli alberi o sotto terra? La pianta di kiwi almeno l’hai vista vero? Molte cose che mangiamo e adoriamo, il cioccolato davanti a tutti, ma anche la vaniglia o lo zafferano, vengono da delle piante che spesso non abbiamo mai visto, quindi -per colmare la nostra/vostra ignoranza- ecco una gallery di frutte/spezie/vegetali che normalmente mangiamo e che non sapreste riconoscere se ve li trovaste davanti.
Qualche volta ci mangiamo il seme, qualche volta il frutto, qualche volta il tronco, i fiori, le radici, la corteccia… insomma, ecco 27 piante che non hai mai visto e che ti danno da mangiare:

(Mi perdonino i botanici e i biologi per gli errori nell’indicare le parti precise delle piante, se anzi volete segnalare le correzioni…)

via: Buzzfeed, boredpanda

Cacao: i semi del cacao si trovano dentro a dei grossi baccelli chiari

how fruits and vegetables grow 5 1
Foto credit: tgerus

how fruits and vegetables grow 5 2
Foto credit: wikipedia.org

Asparago: prima di finire di fianco all’uovo esce dalla terra come la mano di uno zombie!

enhanced buzz 23776 1389032732 11
Foto credit: flickr piper

Mirto: il liquore sardo si ricava da questa bacca

800px Myrtus communis9
Foto credit: wikipedia

Chinotto: è un frutto tipo il mandarino, ma più piccolo e brutto

800px Citrus aurantium chinotto2
Foto credit: wikipedia

Noccioline americane: gli arachidi crescono per terra, tra le radici di una pianticella con fiorellini gialli

how fruits and vegetables grow 3 1
Foto credit: tessgarcia.wordpress.com

how fruits and vegetables grow 3 2
Foto credit: nebedaay

Cannella: è la corteccia di un albero

how fruits and vegetables grow 9
Foto credit: cchorita.blogspot.com

Porri: hanno un bel fiore viola

enhanced buzz 2229 1389041607 22

Vaniglia: viene dal fiore della omonima pianta

how fruits and vegetables grow 6 1
Foto credit: Giancarlo Sibilio

how fruits and vegetables grow 6 2
Foto credit: commons.wikimedia.org

Ananas: praticamente singola sembra una pianta da ufficio

how fruits and vegetables grow 1 1
Foto credit: prince470701

how fruits and vegetables grow 1 2
Foto credit: vulgarfractions.wordpress.com

Kiwi: è il frutto di una pianta rampicante

how fruits and vegetables grow 2 2
Foto credit: organiceconomist.blogspot.com

how fruits and vegetables grow 2 1
Foto credit: shelf3d.com

Pepe nero: sono i semini di una pianta

how fruits and vegetables grow 7
Foto credit: Scot Nelson

Mandorla: beh, se sei siciliano la riconosci subito

how fruits and vegetables grow 8 1
Foto credit: Namacun

how fruits and vegetables grow 8 2
Foto credit: Tom Raftery

Avocado: è un bell’alberone

how fruits and vegetables grow 4
Foto credit: commons.wikimedia.org

Starfruit / Durian: è un frutto puzzolentissimo che viene dalla Malesia, in redazione c’abbiamo le caramelle al durian che offriamo durante i colloqui – Mi segnalano che questo frutto si chiama “carambola” e non è il durian!

how fruits and vegetables grow 11
Foto credit: ecosailingcharters.com

Sesamo: hai presente i semini sul pane, vengono da questa pianta

how fruits and vegetables grow 12 3
Foto credit: joycitytires

how fruits and vegetables grow 12 1
Foto credit: wikipedia.org

Caffè: fuori dalla tazzina è decisamente irriconoscibile

how fruits and vegetables grow 13 2
Foto credit: whyfiles.org

how fruits and vegetables grow 13 1
Foto credit: wikipedia.org

Mango: cresce sugli alberi, qui sembrano grosse prugne

how fruits and vegetables grow 14
Foto credit: bestonebuy.com

Anacardo: è la parte sotto di questo grosso frutto

how fruits and vegetables grow 15
Foto credit: wikipedia.org

how fruits and vegetables grow 15 2
Foto credit: wikipedia.org

Zafferano: la polvere rossa per fare il risotto giallo viene dagli stigmi dal fiore del crocus

how fruits and vegetables grow 16 1
Foto credit: gardenofeaden.blogspot.com

how fruits and vegetables grow 16 2
Foto credit: pleasehelpmerhonda.com

Capperi: sono i fiori, non ancora sbocciati di una pianta, se sei siciliano lo sai

how fruits and vegetables grow 17 1
Foto credit: thegardenwanderer.blogspot.com

Caco: cresce sugli alberi e la pianta dei cachi d’autunno è così:

how fruits and vegetables grow 20
Foto credit: mast-producing-trees.org

Cavoletti di Bruxelles: crescono in fila attorno al fusto della pianta, così:

how fruits and vegetables grow 21
Foto credit: pompeyshoes

Carciofi: in natura sono dei fiorelloni

how fruits and vegetables grow 22
Foto credit: miran

Pianta del the: l’infuso delle cinque si fa con le foglie di questa pianta

how fruits and vegetables grow 25
Foto credit: nososcachorros.blogspot.com

Pistacchio: cresce in grappoli, verde rossi:

how fruits and vegetables grow 27
Foto credit: panoramio.com

Melograni: il melograno cresce sugli alberi

how fruits and vegetables grow 23 1
Foto credit: islandsofpeace.blogspot.com

how fruits and vegetables grow 23 2
Foto credit: jewishexponent.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >