Storia
di redazione 5 Dicembre 2018

Queste pubblicità sul cibo vi faranno arrabbiare molto

Non arrabbiatevi troppo, erano altri tempi.

Il cibo e la pubblicità vanno a braccetto dai tempi dei tempi. 

Nel corso della storia (italiana e non) il cibo e tutti i suoi prodotti hanno sempre avuto una rilevanza piuttosto forte all’interno del settore pubblicitario; già a partire dalla fine degli anni ’40 l’industria alimentare ha segnato la linea di partenza che lo avrebbe portato nel corso degli anni ad un vero e proprio boom economico, concentratosi in particolar modo tra gli anni ’60 e la fine degli anni ’80.

Una società diversa

Quello che però ancora non c’era a metà del Novecento era senza ombra di dubbio la ricerca scientifica, di cui disponiamo con gli strumenti più tecnologicamente avanzati dagli anni ’90 ad oggi. Questo fattore ha indubbiamente cambiato il nostro modo di vedere ciò che mangiamo, il modo in cui ci alimentiamo e sopratutto cosa andiamo a comprare al supermercato; gli anni che stiamo vivendo proprio ora sono la totale estremizzazione di questo fenomeno, dove nel campo alimentare viene messo al rogo praticamente un po’ di tutto: l’olio di palma, il glutine, i grassi idrogenati, l’olio per friggere, i conservanti, le merendine e chi più ne più ne metta. Per quanto siano stati alimenti e prodotti utilizzati da sempre, nel 2018 abbiamo la fortuna di sapere che molte di queste cose possono ledere il nostro benessere psicofisico e quindi adattarci di conseguenza.

La rivalsa delle donne

Queste vecchie pubblicità che abbiamo trovato sono esattamente l’opposto di quello che promuoviamo oggi, a dimostrazione di come la modernità, la tecnologia e la medicina abbiano mutato totalmente le nostre abitudini alimentari e non solo: grazie al cielo anche molto dogmi che erano radicati nella società di 50 anni fa al momento non esistono più, anzi sono oggetto tutt’ora di lotte e rivalsa da parte dei diretti interessati, prime tra tutte le donne e il loro ruolo nella società. 

Date un occhio (senza scandalizzarvi troppo).

 

Tranquilla tesoro non hai bruciato la birra

 

La carne di maiale che fa bene

 

Il marito felice grazie alla trippa in scatola

 

La Coca Cola che fa bene

 

La planetaria ti cucina tutto basta che la moglie stia al suo posto

 

Bambini e birra

Un giovane Renzo Arbore che si mantiene in linea

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >