Veg
di redazione 11 ottobre 2018

Toccasana: nel minestrone metteteci anche lo zenzero

Lo zenzero salverà i nostri minestroni insipidi.

Il minestrone lo odiamo un po’ tutti, ma è necessario. 

L’arrivo della stagione invernale fa ripartire in impennata anche l’acquisto seriale nei supermercati di minestroni surgelati e verdura a cubetti; un po’ per pigrizia serale e un po’ perché si inizia a sentire freddo, fatto sta che quando passate davanti al reparto surgelati dell’Esselunga pensate che la vostra unica soluzione, facile e veloce, sia nell’accattare un minestrone al volo e schizzare via a casa. Il minestrone per quanto sia probabilmente uno dei piatti più insipidi e debole di sapore è però un vero e proprio toccasana: ricco di verdure, sali minerali, vitamine e anche la giusta dose di liquidi, grazie all’acqua che lo caratterizza.

Lo zenzero salverà i nostri piatti insipidi

 unsplash.com

Il minestrone quindi fa bene, e su questo non ci sono dubbi, ma sappiate che ci sono anche dei piccoli trucchetti per renderlo un pochino più saporito: primo tra tutti mettendoci dentro lo zenzero. Oltre a renderlo ancora più sano grazie alle proprietà benefiche che lo zenzero possiede naturalmente, aggiunge quel tono di gusto che darà al classico mappazzone di verdure, una nota di carattere in più.

Minestrone sì ma con carattere

Lo potete grattugiare a fresco, prima di servirlo o semplicemente metterne un pezzo tra le verdure (non troppo grande) e frullarlo prima della cottura; attenzione a non esagerare però, un tocco eccessivo di questa radice così preziosa potrebbe sballare totalmente il gusto finale del piatto. Lo zenzero si alleerà con tutte le altre proprietà benefiche delle verdure e vi terrà lontano anche da raffreddore e tosse. 

 unsplash.com

Lo zenzero non vi piace? La soluzione sta nel curry in polvere! Gusto orientale, saporito e decisamente con molta più verve.

Il minestrone sarà tutta un’altra storia.

 

CORRELATI >