Fai da te
di marco beltramelli 15 Aprile 2021

7 articoli per birrificare a casa

Online si possono trovare decine di kit per produrre la birra artigianalmente, da quelli per i più esperti che producono con il metodo “all grain”, a quelli in plastica con preparato al malto per chi si vuole approcciare a questa nobile arte per la prima volta. Che siate dei mastri birrificatori o dei semplici bevitori che si vogliono cimentare in questa avventura annoiati dalla quarantena, 10 articoli che vi serviranno per imbastire il vostro personale kit casalingo, o per personalizzare quello che già possedete, e godersi il magnifico viaggio della bevanda più bevuta al mondo, dalla produzione alla degustazione finale.

Secchio per fermentazione:

L’articolo indispensabile per fare la birra, nella versione in plastica ad un prezzo accessibile a tutti, anche per i novizi che si vogliono cimentare per la prima volta. Disponibile in diverse dimensioni, questo kit è inoltre fornito di tutti i piccolo articoli complementari (rubinetto, gorgogliatore) che non dovrete così acquistare separatamente.

Compra | sul nostro shop

Secchio per fermentazione PRO:

Vi siete già cimentati nella preparazione della birra da kit e volete passare allo step successivo, oppure, più semplicemente, volete ampliare la portata della vostra produzione casalinga e trasformarvi in veri e propri moonshiner? Questo tanica da fermentazione con termometro incluso è il prodotto che fa per voi, ed è riutilizzabile anche per produrre vino o kombucha, il famoso tè dei guerrieri giapponesi.

Compra | sul nostro shop

Sacchetto filtro:

La birra non si filtra dopo che è stata prodotta, questo sacchetto serve per dividere l’orzo in seguito al processo di “cottura” dei chicci per chi produce con il metodo “all grain”, quindi partendo letteralmente dai cereali e non limitandosi a sciogliere preparati nell’acqua bollente. Buone le birre non filtrate, ma per piacere evitate di far bere sabbia ai vostri amici.

Compra | sul nostro shop

Pompa per la spina:

Che la vogliate applicare direttamente al rubinetto di un vostro secchio di fermentazione o ad una bombala refrigerata come quelle dei bar, questa pompa trasformerà ogni vostro contenitore in una comoda spina. Sento già il rumore degli amici che si autoinvitano a casa.

Compra | sul nostro shop

Strumento tappatore:

Lo sapete che esistano un sacco di cavatappi divertenti su internet? Ma sono altrettanto sicuro sia una strumento che non mancherà nei cassetti della vostra cucina, nel peggiore dei casi poi, un accendino o una forchetta svolgono bene la stessa funziona. Ma se seguite la scuola olandese e alla spina preferite sorseggiare la vostra birra direttamente dalla bottiglia, ecco, una macchina applica tappi  è proprio quello che vi serve.

Compra | sul nostro shop

Mini Stampante:

Vi chiederete cosa serve una mini stampante per produrre birra? Ovvio, per etichettare le bottiglie che avete precedentemente riempito e tappato. Avete presenta la puntata di Futurama in cui Bender partorisce la birra? Sono sicuro non resisterete.

Compra | sul nostro shop

Cintura riscaldamento:

L’aroma della birra è dato dal luppolo e dalle eventuale spezie aggiunte alla ricetta, il corpo, ovvero la struttura della bevanda (colore, densità) dalla tipologia d’orzo e dal grado della sua tostatura, il connubio di questi due aspetti determina il gusto. La percentuale alcolica invece deriva dal processo di fermentazione cui principali protagonisti sono lieviti e zuccheri. Sapete perché la birra lager si chiama così? Perché lager significa grotta e, sin dal medioevo, i recipienti contenenti la preziosa bevanda venivano poste nelle montagne  per fermentare al freddo, un processo lungo e complicato(i lieviti a basse temperature faticano ad agire) che conferiva aromi complessi alle birra che invecchiava nelle botti proprio come il vino. Semplificando questo discorso si potrebbe sostenere che le birra bionde a basso grado alcolico  -la classica media chiara-  sono le più difficili da produrre (almeno a livello casalingo). Insomma, una birra scura con una grado alcolico di 20° non vi trasformerà immediatamente in un monaco trappista, ma con questa cintura molto probabilmente potrete bere birra nel giro di una settimana. E chi siamo noi per impedirvelo.

Compra | sul nostro shop

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >