Agriturismo Solasna: piedi nell’orto e testa tra le nuvole

In vista di un turismo lento e di prossimità, vogliamo raccontarvi l’esperienza a 360° dell’agriturismo nella Val di Sole.

Ad agosto 2020, avendo come base Madonna di Campiglio, decidiamo di partire con l’aria frizzantina del mattino ad alta quota alla volta della Val di Sole. La piccola frazione dove ci troviamo si chiamava originariamente San Giacomo. La leggenda narra che, nel Medioevo, gli abitanti del paese, a causa di una tremenda epidemia di peste, dovettero fuggire e molti morirono, la frazione si svuotò e rimase “sol n’asena”, solo un’asina. Da lì ecco la storpiatura dell’espressione dialettale che ha fatto sì che si ribattezzasse il paese “Solasna” in onore dell’unica creatura rimasta. Le donne del Solasna, come in tante altre realtà, sono esempio di imprenditoria, attaccamento alla tradizione, sensibilità e accoglienza sempre con il sorriso. La struttura della nostra meta risulta nascosta dal verde acceso della natura estiva, un tavolo vista orto all’aria aperta ci sta aspettando!

Il menù è semplice, ha pochi piatti che contengono prodotti, letteralmente, a metro 0: animali, frutta e ortaggi sono proprio vicino ai tavoli, quasi a portata di mano! Al Solasna alcuni valori sono ben solidi: hanno un anima green, seguono la natura e scelgono prodotti di stagione che arrivano direttamente dalla loro azienda, rispettano le esigenze alimentari di tutti e amano sperimentare. Ok, abbiamo fame quindi andiamo al sodo e ordiniamo, e chi siamo noi per non cominciare con i famosi tortei di patate? Tipiche frittelle trentine accompagnate dai salumi homemade, formaggi di malga e verdure dell’orto. Il tagliere è generoso, ma non siamo venuti qui per mangiare solo un antipasto…

Mise en place semplice, tavoli distanziati nel rispetto delle nuove regole e sopra le nostre teste una mensola con i liquori fatti in casa in giare di vetro. Proseguiamo quindi con due primi che più tipici non si può: spaztle di bieta con pancetta e salvia e tagliatelle di grano saraceno con cavolo verza e formaggi (sí, sono praticamente i pizzoccheri tipici della Valtellina ma arriviamo da 4 giorni di canederli in tutti i modi e volevamo variare).

Come ben noto era dall’antipasto che studiavo i dessert. Punto la torta al latte caldo di capra, un piatto forte dell’agriturismo e quando Nicoletta ci chiede che dolci vogliamo io vado dritta al punto ma, purtroppo, sempre seguendo le materie prime disponibili e stagionalità, è un dolce che preparano solo al mattino per le colazioni e con il latte munto delle capre. Optiamo allora per mousse al sambuco e torta al grano saraceno con mirtilli rossi, il tutto innaffiato da caffe bollente della moka e due assaggi dei liquori della casa: miele e mirtilli.

Prima ho parlato di colazione perché all’agriturismo Solasna sono disponibili camere e appartamenti dove poter riposare, sfruttare una cucina comune oppure lasciarsi coccolare svegliandosi al mattino e mangiando la famosa torta al latte caldo di capra…. Ok la smetto, dovrò tornare per assaggiarla! Al Solasna non ci si annoia, si può passeggiare dopo pranzo sorseggiando i loro liquori, acquistare i loro prodotti, dormire, esplorare, visitare e seguire il progetto delle fattorie didattiche se decidete di venire con i bambini. Il contatto con gli animali e la natura rendono questo agriturismo un luogo unico per staccare la spina e godersi al meglio la Val di Sole.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >