Fai da te
di Sandro Giorello 13 Giugno 2018

Come va tagliata una torta, spiegato una volta per tutte

Guida pratica per non fare brutta figura alle feste di compleanno, perché anche le torte hanno le loro regole.

Tagliare una torta può sembrare una delle cose più facili del mondo ma, a volte, occorre un po’ di pratica per riuscire a creare fette a sufficienza per tutti e il più possibile uguali tra di loro. Se poi la torta è particolarmente costosa perché confezionata nella migliore pasticceria della vostra città o se rappresenta un bel momento da festeggiare, ecco alcuni consigli per evitare brutte figure o mosse maldestre.

Red-Velvet-Cheesecake-Cake static.communitytable.parade.com - Così è sbagliato, ad esempio

 

Le torte quadrate o rettangolari

Sono le più facili da tagliare. Dovrete semplicemente immaginare una griglia formata da strisce che si intersecano ortogonalmente. La proporzione dei lati delle fette deve essere di due a uno: ipotizzando una torta quadrata larga 20 cm, dovremo fare un taglio verticale a metà e tre tagli orizzontali distanti tra loro 5 cm. Così avremo 8 fette regolari, se volete ottenerne di più dimezzate le due misure e ne otterrete 32 (ma in effetti saranno proprio piccoline, giusto un assaggio).

 

torta-quadrata murni.com.my - Come si tagliano le torte rettangolari? Così

 

Come procedere? Per una torta piccola basta fare delle tacche con la punta del coltello su entrambi i lati ed effettuare il taglio con un coltello abbastanza lungo da coprire l’intero lato della torta. Se la torta è più grande vi consigliamo di tendere un filo e disegnare prima la griglia collegando tra loro le varie tacche, e poi tagliare. Bisogna procedere con un taglio verticale alla volta, seguito da quelli orizzontali, e ripetere l’operazione fino a quando non avete tagliato l’intera torta

 

Le torte rotonde

L’idea di tagliare una torta a spicchi è fondamentalmente sbagliata perché è molto difficile riuscire a fare fette tutte e uguali. Il modo migliore è ritagliare prima un cerchio all’interno – potete anche aiutarvi con un coppapasta – poi tante fette attorno cercando di mantenere la stessa distanza tra un taglio e l’altro.

 

torra-rotond s-media- - Le torte rotonde

 

Il grado di difficoltà si alza se volete tagliare a quadratini una torta rotonda. Le modalità sono simili a quelle indicate per le torte quadrate ma per la suddivisione ed il numero delle fette è consigliato fare affidamento a questi pratici schemi inglesi. Misurato il diametro della vostra torta (ricordate che un pollice equivale a 2,54 cm), potrete sapere quanti quadratini ottenere.

 

schemi-di-taglio-torte mikikocakedesign.com - Come tagliare una torta rotonda a quadretti

 

Seguite il  metodo scientifico

Una cosa sottovalutata dai metodi spiegati finora è che quando si taglia una torta, dopo la prima fetta ci saranno almeno due lati che resteranno più tempo a contatto con l’aria diventando secchi più in fretta. Il rischio è che ogni fetta avrà un lato più morbido e uno già più indurito: per evitarlo si può ricorrere al metodo che il matematico Francis Galton propose alla rivista scientifica Nature nel lontano 1906.

 

cuttingcake thekidshouldseethis.com - Il metodo Francis Galton

 

Servono degli elastici e un po’ di praticità. Per prima cosa tagliate una fetta al centro della torta dividendola così in due emisferi uguali, riavvicinate le due parti e tenetele unite con un primo elastico.

 

enhanced-3116-1403090249-18 dailymail.co.uk - Il metodo Francis Galton

 

Eseguite quattro tagli facendo il possibile per tenere le varie parti aderenti tra di di loro. A questo punto tagliate una nuova fetta centrale, sempre premurandovi di rimettere l’elastico, e via così fino a quando non avete tagliato l’intera torta. Con questo metodo le fette non rimarranno mai a contatto con l’aria evitando il problema che diventino secche prima di essere mangiate. Ecco un video che ve lo spiega ancora meglio e nel dettaglio.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >