Fai da te
di Sandro Giorello 13 Giugno 2018

Come va tagliata una torta, spiegato una volta per tutte

Guida pratica per non fare brutta figura alle feste di compleanno, perché anche le torte hanno le loro regole.

Tagliare una torta può sembrare una delle cose più facili del mondo ma, a volte, occorre un po’ di pratica per riuscire a creare fette a sufficienza per tutti e il più possibile uguali tra di loro. Se poi la torta è particolarmente costosa perché confezionata nella migliore pasticceria della vostra città o se rappresenta un bel momento da festeggiare, ecco alcuni consigli per evitare brutte figure o mosse maldestre.

Red-Velvet-Cheesecake-Cake static.communitytable.parade.com - Così è sbagliato, ad esempio

 

Le torte quadrate o rettangolari

Sono le più facili da tagliare. Dovrete semplicemente immaginare una griglia formata da strisce che si intersecano ortogonalmente. La proporzione dei lati delle fette deve essere di due a uno: ipotizzando una torta quadrata larga 20 cm, dovremo fare un taglio verticale a metà e tre tagli orizzontali distanti tra loro 5 cm. Così avremo 8 fette regolari, se volete ottenerne di più dimezzate le due misure e ne otterrete 32 (ma in effetti saranno proprio piccoline, giusto un assaggio).

 

torta-quadrata murni.com.my - Come si tagliano le torte rettangolari? Così

 

Come procedere? Per una torta piccola basta fare delle tacche con la punta del coltello su entrambi i lati ed effettuare il taglio con un coltello abbastanza lungo da coprire l’intero lato della torta. Se la torta è più grande vi consigliamo di tendere un filo e disegnare prima la griglia collegando tra loro le varie tacche, e poi tagliare. Bisogna procedere con un taglio verticale alla volta, seguito da quelli orizzontali, e ripetere l’operazione fino a quando non avete tagliato l’intera torta

 

Le torte rotonde

L’idea di tagliare una torta a spicchi è fondamentalmente sbagliata perché è molto difficile riuscire a fare fette tutte e uguali. Il modo migliore è ritagliare prima un cerchio all’interno – potete anche aiutarvi con un coppapasta – poi tante fette attorno cercando di mantenere la stessa distanza tra un taglio e l’altro.

 

torra-rotond s-media- - Le torte rotonde

 

Il grado di difficoltà si alza se volete tagliare a quadratini una torta rotonda. Le modalità sono simili a quelle indicate per le torte quadrate ma per la suddivisione ed il numero delle fette è consigliato fare affidamento a questi pratici schemi inglesi. Misurato il diametro della vostra torta (ricordate che un pollice equivale a 2,54 cm), potrete sapere quanti quadratini ottenere.

 

schemi-di-taglio-torte mikikocakedesign.com - Come tagliare una torta rotonda a quadretti

 

Seguite il  metodo scientifico

Una cosa sottovalutata dai metodi spiegati finora è che quando si taglia una torta, dopo la prima fetta ci saranno almeno due lati che resteranno più tempo a contatto con l’aria diventando secchi più in fretta. Il rischio è che ogni fetta avrà un lato più morbido e uno già più indurito: per evitarlo si può ricorrere al metodo che il matematico Francis Galton propose alla rivista scientifica Nature nel lontano 1906.

 

cuttingcake thekidshouldseethis.com - Il metodo Francis Galton

 

Servono degli elastici e un po’ di praticità. Per prima cosa tagliate una fetta al centro della torta dividendola così in due emisferi uguali, riavvicinate le due parti e tenetele unite con un primo elastico.

 

enhanced-3116-1403090249-18 dailymail.co.uk - Il metodo Francis Galton

 

Eseguite quattro tagli facendo il possibile per tenere le varie parti aderenti tra di di loro. A questo punto tagliate una nuova fetta centrale, sempre premurandovi di rimettere l’elastico, e via così fino a quando non avete tagliato l’intera torta. Con questo metodo le fette non rimarranno mai a contatto con l’aria evitando il problema che diventino secche prima di essere mangiate. Ecco un video che ve lo spiega ancora meglio e nel dettaglio.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

"La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >