Idee Regalo
di redazione 31 ottobre 2018

Per Halloween regala i biscotti a forma di mostri assetati di sangue

Una ricetta semplice per stupire i vostri amici per la festa più sanguinolenta dell’anno.

E’ finalmente arrivato Halloween, una delle nostre feste preferite dell’anno, per la quale vale davvero tutto, basta che vi spaventiate. Pensate ai costumi più allucinanti e alle feste più bizzarre, ma anche al cibo a tema horror, che nutrirà il vostro bisogno di cervella e di splatter vario. Vi abbiamo già parlato delle patatine fritte con salsa al cioccolato e zucca, alla torta zombie o alle dita della strega, solo per fare qualche esempio. Ricette semplici che potete fare anche a casa vostra, per spaventare i bambini che verranno a chiedervi dolcetto o scherzetto.

Spaventare tutti!

Oggi vi proponiamo un’armata di simpatici zombie cannibali in versione cookie, i tipici biscotti americani burrosi e, santo cielo, buonissimi, alla faccia del colesterolo. Jennifer Wold, una cake designer ha creato una guida super semplice per cucinare questi biscotti passo dopo passo.

Tra gli ingredienti, logicamente, il burro semplice e quello di mandorle, lo zucchero di cocco, la chiara d’uovo, l’estratto di vaniglia, la farina il sale e il cioccolato fondente, tagliato in pezzi grossi.

Una volta impastati e messi in forno per 8-10 minuti, i biscotti saranno soffici, perfetti per inserire le decorazioni sinistre: avrete bisogno di perle di zucchero, mandorle sgusciate, colorante alimentare rosso e nero e della gelatina rossa. Indovinate a cosa serve? Esatto, per il SANGUE.

 

fx7r8tnitq329k8-medium

 

Horror cookies

Con le perle farete gli occhi, con le mandorle i denti affilati, coi pennarelli alimentari disegnerete la bocca e il sangue.

Niente male vero? Create più personaggi possibile, dando fondo a tutta la vostra fantasia: occhi pallati oppure morti, orbi, senza denti o con le zanne da lupo, feriti o appena tornati da una battuta di caccia all’umano. L’importante è che facciano letteralmente spavento. 

Insieme avrete il dolcetto e lo scherzetto, cosa chiedere di più dalla festa più sanguinolenta dell’anno?

 

CORRELATI >