Speak to me
di Chiara Lauretani 31 Ottobre 2018

In giro per il mondo è pieno di cose buonissime: intervista al Signor Franz

Abbiamo fatto il terzo grado a chi di cibo ne ha assaggiato tantissimo: intervista allo youtuber Il Signor Franz

Il suo nome è Francesco Galati, ma in molti lo conoscono come Il Signor Franz, trent’anni, romano è uno degli youtuber più influenti del mondo dell’internet. Quasi 140 mila persone iscritte al suo canale e più di 13 milioni di visualizzazioni totali, i suoi video sono un mix perfetto tra ironia e consigli utili. Una delle cose che fa maggiormente è viaggiare, ma anche con il cibo non scherza. Gli abbiamo fatto il terzo grado.  

 

Evergreen: una cosa che hai mangiato, mangi e mangerai per sempre.

Bé direi la carbonara; mia madre ha sempre odiato le uova e mi ricordo che alle elementari mi invitò un’ amica a casa sua e la madre ci cucinò la carbonara per pranzo, e finalmente la mangiai per la prima volta… mi si aprì un mondo. E da allora non ne ho più fatto a meno.

Carbonara mon amour

Ricette: cavallo di battaglia una volta accesi i fornelli

Eh la carbonara ovviamente, quella fatta alla romana, spero vada bene: io faccio soffriggere il guanciale quindi non la pancetta, dopodiché in un piatto sbatto due uova (calcolate per una persona) non le sbatto eccessivamente, poi ci metto un po’ di pepe e il pecorino; una volta cotta la pasta la scolo (tengo sempre un po’ di acqua di cottura da parte), a questo punto mischio tutto insieme nella padella, con il fornello spento però, almeno si evita il frittatone! Guarnisco sul finale con del pecorino.

Processed with VSCO with c9 preset  Processed with VSCO with c9 preset

5 sensi: il cibo che preferisci odorare/il cibo che preferisci toccare/il cibo che preferisci guardare/ il cibo che preferisci gustare/ il suono la frase o la parola che preferisci del cibo.

OLFATTO: sai che questa è difficilissima? Allora direi qualcosa fatto al barbecue, l’odore della carne e della legna.

TATTO: carne da allevamento controllato (ndr ride)

VISTA: il sushi

GUSTO: continuerei sulla linea del barbecue

UDITO: lo sfrigolare nella padella

Exotic: la cosa migliore che hai mangiato fuori dall’Italia

Banalmente il tonno, cioè il sushi fatto con il tonno che ho assaggiato in Giappone; c’è questo tonno in particolare che ha un sapore decisamente più intenso, molto buono. Poi in California, in America in generale la carne assolutamente; nella parte est ho mangiato degli hot dog buonissimi ma veramente grassissimi, con cheddar e bacon fritto, un roba illegale! Mentre in California ho assaggiato le costolette, le barbecue ribs, e ho detto ok, è tutta un’altra cosa, dato che sono affumicate e senti praticamente il sapore del legno, buonissime!  Ultimamente poi sono andato in Lapponia e ho assaggiato la carne di renna e di alce, e sanno proprio di selvaggina, molto selvatiche! La cosa bella è che sono carni molto controllate, non esistono allevamenti intensivi quindi cibarsene non altera la fauna del posto.

Barbecue sempre

Tossicodipendenza: un junkfood, un cibo che sai che non ti fa bene ma che non riesci a smettere di comprare

C’è stato un periodo della mia vita in cui non riuscivo a smettere di mangiare kebab, proprio non ce la facevo! Io prima abitavo fuori dal centro di Roma ai Castelli, e ad Arco di Travertino c’è il kebabbaro più famoso di Roma, che fa il kebab bene, con la carne buona le spezie giuste e non riuscivo proprio a smettere di mangiare quello, era fatto benissimo!

Processed with VSCO with c8 preset  Processed with VSCO with c8 preset

Abitudine: La prima cosa che mangi o bevi quando ti alzi la mattina/l’ultima prima di andare a letto

Allora colazione con fette biscottate o le gallette con la marmellata, un tempo, da piccolo, andavo di merendine poi giustamente a una certa età ho smesso; cerco di avere uno stile di vita tendenzialmente sano, prima di andare a letto nessuna abitudine in particolare, anche se c’è stato un periodo in cui ero in fissa con gli orsetti gommosi prima di andare a letto, poi però anche con quelli ho detto basta.

Viaggi alimentari

A o B?

Spesa grossa/ Spesa piccola? Spesa piccola, tutti i giorni

Junk food/Healthy food? Healthy food (quando si può)

Pizza /Pasta? Pasta dai, basta con questa pizza

Granita/Gelato? Se assaggi la famosa granita di Torre Faro in Sicilia la risposta è decisamente granita, non sono un grande appassionato di gelato comunque.

Birra/Vino? Birra

Coca Cola/Pepsi? Se dovessi scegliere nessuna delle due, ma se proprio devo Pepsi

Gin Tonic/Moscow Mule? Non bevo molto i superalcolici, un tempo mi ero comprato tutto l’occorrente da barista e mi facevo i miei cocktail da solo, poi ho abbandonato, non sono un grande bevitore.

Dolce/Salato? Salato

Frutta/Ammazzacaffè?  Frutta

Senza olio di palma/Con olio di palma? Se non ammazzano gli scimpanzé va bene anche con, basta si rispetti l’ambiente.

Piccante sì/Piccante no? Piccantissimo

 Sushi /Ostriche? Le ostriche sono muco al sapore di mare, non ce la posso fare, neanche se ci aggiungo il limone.

Caffè/Ginseng? Caffè.

 

Finito!

No dai, era divertente.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

"La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >