Libri
di Stefano Disastro 27 Dicembre 2019

Ricette e sapori di Cipro con “La cucina di Afrodite”

La cucina di Cipro è esattamente quello che non ti aspetti. Una sorpresa, nel senso letterale del termine. Quello che ci si aspetterebbe infatti è di trovare semplicemente della cucina greca, e invece no, o meglio non solo. La cucina cipriota parte sicuramente da una base greca ma l’essere in mezzo al Mediterraneo, la vicinanza con la Turchia, il Libano, la Siria e la Palestina danno ai piatti una sfumatura assolutamente particolare. Che è un modo delicato per dire che la cucina cipriota è uno dei mille tesori più o meno nascosti che il Mediterraneo e la sua civiltà ha saputo regalarci nei secoli. Esagerato? Non saprei, ma vi sfido a dire il contrario quando, totalmente e piacevolmente disconnessi da voi stessi  e dal mondo, vi siederete a una taverna a caso e ordinerete a caso un qualsiasi piatto del menu. Che poi è più o meno quello che è successo a me qualche anno fa.

breve inciso -> aprile 2013
Atterrati a Nicosia, abbiamo noleggiato una macchina e via.
La prima sera al ristorante eravamo troppo stanchi per capire bene e abbiamo dato il merito a una scelta particolarmente oculata del ristorante grazie alle ricerche infallibili della Regina di Google.
Ma già dal giorno seguente, fermandoci a mezzogiorno a mangiare un kebab a una specie di benzinaio in mezzo alla campagna, completamente a caso, in una zona senza connessione, abbiamo capito che qualcosa stava abbondantemente superando tutte le aspettative: in-cre-di-bi-le (al momento in cui scrivo quella rimane la pita kebab più buona che io abbia mai mangiato, e di kebab ne ho mangiati parecchi e un pò ovunque…).
fine inciso <-

Questo lunghissimo preambolo per farvi capire la felicità di trovarmi di fronte a questo “La cucina di Afrodite”, scritto da Christina Loucas e pubblicato per l’Italia da Nomos Edizioni.

Anche la storia dell’autrice è emblematica.
Expat a Londra. Per anni donna in carriera in uno studio di avvocati internazionale, si ammala e decide di “tornare a casa”, nella sua Cipro. E li inizia una nuova vita: apre un blog di cucina (scritto in inglese per far conoscere al mondo le ricette della sua terra natale), ricostruisce la propria storia familiare, etc etc etc

Oltre alle ricette, ovviamente. Una delle cose che mi sono piaciute di più di questo libro è quando Christina spiega che ha inserito alcune ricette tradizionali che si stanno perdendo, proprio per non dimenticare. La storia di un popolo attraverso la storia del proprio cibo. Nello specifico, alcune di esse necessitano di ingredienti locali e difficilmente riproducibili altrove ma importanti proprio per il senso generale dell’opera. Questo ne fa un libro 100% reale e non la classica operazione farlocca per fregare i babbei che si fanno abbindolare da una bella copertina e da belle foto (fra l’altro bella sia la copertina sia le foto, di questo libro ndr)

Certo ricreare la magia degli Halloumi e Anari senza gli ingredienti e l’acqua e l’aria etc etc etc ok, ma direi che ci si può accontentare di sperimentare questa cucina pazzesca anche nelle nostre semplici cucine italiane (anche perchè, a differenza di scandinavi o nordici in generale, siamo pur sempre anche se ce ne dimentichiamo una nazione Mediterranea).

Quindi. Piatti che voglio fare praticamente subito: patate al vino rosso e cumino, souvlaki cipriota, olive spaccate al coriandolo, ciambella halloumi e menta. E a chiudere il tutto un buonissimo caffè cipriota (che, quello sì, è lo stesso che si beve in Grecia, Turchia, Marocco, Libano etc etc)

Bellissimo, davvero. E che voglia di partire e tornare su quella spiaggetta dove leggenda vuole che nacque Afrodite dalla schiuma del mare…

La Cucina di Afrodite
di Christina Loucas
Nomos edizioni
232 pagine

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >