Libri
di Stefano Disastro 27 Dicembre 2019

Ricette e sapori di Cipro con “La cucina di Afrodite”

La cucina di Cipro è esattamente quello che non ti aspetti. Una sorpresa, nel senso letterale del termine. Quello che ci si aspetterebbe infatti è di trovare semplicemente della cucina greca, e invece no, o meglio non solo. La cucina cipriota parte sicuramente da una base greca ma l’essere in mezzo al Mediterraneo, la vicinanza con la Turchia, il Libano, la Siria e la Palestina danno ai piatti una sfumatura assolutamente particolare. Che è un modo delicato per dire che la cucina cipriota è uno dei mille tesori più o meno nascosti che il Mediterraneo e la sua civiltà ha saputo regalarci nei secoli. Esagerato? Non saprei, ma vi sfido a dire il contrario quando, totalmente e piacevolmente disconnessi da voi stessi  e dal mondo, vi siederete a una taverna a caso e ordinerete a caso un qualsiasi piatto del menu. Che poi è più o meno quello che è successo a me qualche anno fa.

breve inciso -> aprile 2013
Atterrati a Nicosia, abbiamo noleggiato una macchina e via.
La prima sera al ristorante eravamo troppo stanchi per capire bene e abbiamo dato il merito a una scelta particolarmente oculata del ristorante grazie alle ricerche infallibili della Regina di Google.
Ma già dal giorno seguente, fermandoci a mezzogiorno a mangiare un kebab a una specie di benzinaio in mezzo alla campagna, completamente a caso, in una zona senza connessione, abbiamo capito che qualcosa stava abbondantemente superando tutte le aspettative: in-cre-di-bi-le (al momento in cui scrivo quella rimane la pita kebab più buona che io abbia mai mangiato, e di kebab ne ho mangiati parecchi e un pò ovunque…).
fine inciso <-

Questo lunghissimo preambolo per farvi capire la felicità di trovarmi di fronte a questo “La cucina di Afrodite”, scritto da Christina Loucas e pubblicato per l’Italia da Nomos Edizioni.

Anche la storia dell’autrice è emblematica.
Expat a Londra. Per anni donna in carriera in uno studio di avvocati internazionale, si ammala e decide di “tornare a casa”, nella sua Cipro. E li inizia una nuova vita: apre un blog di cucina (scritto in inglese per far conoscere al mondo le ricette della sua terra natale), ricostruisce la propria storia familiare, etc etc etc

Oltre alle ricette, ovviamente. Una delle cose che mi sono piaciute di più di questo libro è quando Christina spiega che ha inserito alcune ricette tradizionali che si stanno perdendo, proprio per non dimenticare. La storia di un popolo attraverso la storia del proprio cibo. Nello specifico, alcune di esse necessitano di ingredienti locali e difficilmente riproducibili altrove ma importanti proprio per il senso generale dell’opera. Questo ne fa un libro 100% reale e non la classica operazione farlocca per fregare i babbei che si fanno abbindolare da una bella copertina e da belle foto (fra l’altro bella sia la copertina sia le foto, di questo libro ndr)

Certo ricreare la magia degli Halloumi e Anari senza gli ingredienti e l’acqua e l’aria etc etc etc ok, ma direi che ci si può accontentare di sperimentare questa cucina pazzesca anche nelle nostre semplici cucine italiane (anche perchè, a differenza di scandinavi o nordici in generale, siamo pur sempre anche se ce ne dimentichiamo una nazione Mediterranea).

Quindi. Piatti che voglio fare praticamente subito: patate al vino rosso e cumino, souvlaki cipriota, olive spaccate al coriandolo, ciambella halloumi e menta. E a chiudere il tutto un buonissimo caffè cipriota (che, quello sì, è lo stesso che si beve in Grecia, Turchia, Marocco, Libano etc etc)

Bellissimo, davvero. E che voglia di partire e tornare su quella spiaggetta dove leggenda vuole che nacque Afrodite dalla schiuma del mare…

La Cucina di Afrodite
di Christina Loucas
Nomos edizioni
232 pagine

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >