Ristoranti
di Raffaele Portofino 19 Ottobre 2020

Il menu digitale di Ristoraggio, con il QRCODE apericene in sicurezza, nascono le ordinazioni di prossimità.

Il menu digitale si è evoluto e permette di ordinare.

L’emergenza Covid ci ha abituati a mantenere le distanze soprattutto nei luoghi adibiti al consumo di Food & Beverage, niente più assembramenti al bancone e soprattutto niente più buffet durante gli aperitivi.

Ma c’è di più, anche se siamo al tavolo, per evitare l’esposizione di mezzi di trasmissione manuale del virus, non possiamo usare un menu per scegliere cosa ordinare. Hanno fatto quindi la loro comparsa soluzioni di menu digitale basate su QR code per vedere il menu via smartphone.

Molti QR code però mostrano solo un pdf o un ‘volantino web’  con l’elenco dei  cibi disponibili, invece RistoRaggio consente di scegliere e di ordinare dal tavolo i cibi e le bevande scelti. RistoRaggio menu digitale si distingue per praticità e velocità soprattutto perché non richiede di installare app dallo store, consente l’ordinazione veloce e non è invasivo della privacy perché non chiede dati personali per accedere. RistoRaggio è una soluzione tra le più note della cosiddetta ordinazione di prossimità, una nuova espressione coniata proprio per sottolineare la implicita necessità di distanziamento e sicurezza.

Usarlo è semplicissimo, con il proprio smartphone si accede alla pagina www.ristoraggio.app che consente di riconoscere direttamente il QR Code esposto ai tavoli, oppure si scansiona il QR Code con la propria App preferita sullo SmartPhone (con gli ultimi modelli la lettura del QR code è già nella fotocamera).

Il menu si presenta facile e intuitivo, è possibile vedere le foto dei prodotti e indicare la quantità scelta, con pochi tocchi l’ordine arriva al cameriere o in cucina, e quasi subito si riceve sul cellulare una conferma di ricezione e i tempi di servizio, cosa veramente apprezzabile. Con il QR code al tavolo si evita quindi l’attesa del cameriere e si limita la sua presenza al tavolo al solo servizio.

RistoRaggio non è una App da scaricare, installare e configurare, spesso infatti non abbiamo spazio sul telefonino e questa scelta velocizza anche il tempo di utilizzo, che è praticamente immediato. RistoRaggio è infatti una applicazione Progressive (PWA) utilizzabile da un browser che evita l’installazione di una comune App dallo store. Le PWA potrebbero essere il futuro per usi come questo, perché non siamo disposti a installare e mantenere sul cellulare una App ogni volta che frequentiamo un locale nuovo.

Il vantaggio di non dover installare una app non preclude la possibilità di rivedere l’ordine inviato, basta visitare il link www.ristoraggio.app.

Come funziona?

Ma come funziona il menu digitale con le ordinazioni per il proprietario del locale?

Per curiosità l’abbiamo provato come gestore. Ho creato un accesso finto, per farlo basta accedere alla pagina di creazione account che per provare non chiede nemmeno una mail. I menu li puoi caricare direttamente da fotocamera, aggiungere descrizione e prezzo e sono già on-line pronti per il cliente, I QR Code li scarichi direttamente in PDF pronti per essere stampati. Dopo aver fotografato il piatto di lasagna che avevo per cena, ho chiesto alla mia compagna di fare un ordine di prova, avevo prima stampato un QR CODE con la dicitura ‘Tavolo Cucina’. Una volta scansionato il QR Code, ha inserito la finta ordinazione in pochi secondi e subito Bing! E’ arrivata la notifica sul mio cellulare, un tocco e ho visto l’ordine, davvero impressionante la semplicità e rapidità del tutto. Se pensiamo che fino a pochi anni fa, per questo procedimento di ordine occorrevano dispositivi dedicati e e grossi palmari l’evoluzione è enorme, per non parlare della riduzione dei costi, sul sito scrivono che adottare RistoRaggio costa meno di un euro al giorno, certamente un prezzo non confrontabile con quello dei palmari per ordinazioni. RistoRaggio è senz’altro una soluzione che troveremo presto presso molti locali, ma non sarà difficile abituarcisi!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >