Cucinare con le spezie afrodisiache
Food
di chiara dell'oro 19 Gennaio 2022

Cucinare con le spezie afrodisiache

Le pozioni magiche con poteri afrodisiaci non esistono, ma le spezie si. Alcuni credono che abbiano delle vere e proprie proprietà afrodisiache, altri invece ritengono semplicemente che possano dare una spinta positiva a una cena romantica. Che ci crediate o meno ai loro poteri, una volta che avrete imparato a cucinare con le spezie afrodisiache riuscirete a sedurre chiunque con i vostri piatti.

 

Cosa sono le spezie afrodisiache

Il termine “afrodisiaco” deriva da Afrodite, dea greca dell’amore, della bellezza, della sessualità e della lussuria. Quando si parla di spezie afrodisiache ci si riferisce quindi a elementi che hanno il potere di esaltare la libido o migliorare le prestazioni sessuali. Si possono vincere blocchi, riluttanze, si può aumentare il desiderio e si migliorano anche le proprie prestazioni sessuali.

La natura offre un’ampia gamma di alimenti afrodisiaci, e fin dall’antichità l’uomo ha cercato di sfruttarli.

Cucinare con le spezie afrodisiache

I principali rimedi per stimolare il desiderio negli esseri umani arrivano dalla medicina ayurvedica cinese e indiana, ma anche nelle società greca, etrusca e romana si credeva che vi fosse una connessione tra tavola e letto. La gente ricorreva a molte sostanze e alimenti più o meno efficaci, con l’obiettivo di stimolare e potenziare la sessualità, l’eccitazione amorosa, ma anche la fertilità. È così che cibi come la rucola e la cannella hanno acquisito la fama di potenti afrodisiaci e di eccitanti amorosi.

Se vuoi imparare a cucinare con le spezie afrodisiache devi sapere che sono molte le spezie ad avere una reputazione di cibo magico con effetti positivi sull’amore. Ogni spezia ha i suoi profumi, i suoi accompagnamenti e benefici, ma pur essendo diverse tra loro, ognuna possiede un aroma afrodisiaco e una serie di sostanze in grado di migliorare la circolazione, stimolare i sistemi ormonali e rafforzare il corpo nonché la libido.

 

Cucinare con le spezie afrodisiache: quali spezie utilizzare

 

1- Cardamomo

Il Cardamomo è una delle spezie più amate dagli arabi e lo si trova persino nei racconti di Mille e una notte, dove viene decantato per le sue proprietà afrodisiache.

Il cardamomo è una spezia afrodisiaca estremamente versatile, che potrete utilizzare per cucinare moltissimi piatti, schiacciando i baccelli e prelevando i semini al loro interno.

Il nostro consiglio è di provarlo assolutamente per insaporire il riso (aggiungendo nell’acqua i semini di circa 10 baccelli insieme ad una stecca di cannella), per cucinare la carne, oppure bollitelo insieme al latte. Secondo l’erboristeria indiana, bevendo un bicchiere di latte, miele e cardamomo si hanno ottime probabilità di migliorare le proprie prestazioni sessuali.

cardamomo

2- Vaniglia

La vaniglia è il frutto di un’orchidea, chiamata Vanilla planifolia, utilizzata anticamente dagli aztechi per aromatizzare le bevande al cacao.

Non solo il gusto ma anche l’odore ha un potente potere afrodisiaco. Se oltre a una cena, hai in programma un bagno romantico con il tuo (o la tua) partner aggiungi dell’essenza di vaniglia e si trasformerà sicuramente in un momento indimenticabile.

È importante utilizzare il prodotto naturale, poiché la vaniglia sintetica, anche se più economica, è molto meno efficace.

 

3- Chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono i boccioli di fiori essiccati di Jambosa caryophyllus. Furono considerati inizialmente afrodisiaci in Asia e in Cina dal 3° secolo a.C.. e successivamente anche in Europa acquisirono rapidamente una certa fama.

Nel medioevo si credeva che i chiodi di garofano avessero il potere di aumentare il desiderio nell’uomo.

Per cucinare con le spezie afrodisiache non devi dimenticarti dei chiodi di garofano. Puoi utilizzarli in moltissimi piatti: chutney, dolci, ricette indiane come il chana masala, oppure salse per la carne.

Cucinare con le spezie afrodisiache

4- Noce moscata

Ricavata dal seme maturo di un albero originario dell’Asia meridionale e delle Molucche, la noce moscata è conosciuta come “allucinogeno legale”, ma contiene anche un olio essenziale eccitante chiamato miristicina.

Se usata a piccole dosi (meno di mezza noce) si ottengono dei lievi effetti afrodisiaci in grado di dare una svolta interessante alla vostra cena romantica.

 

5- Tamarindo

Originario dell’India, il tamarindo è molto apprezzato non solo per il sapore ma anche per le proprietà antiossidanti e nutritive. In cucina è delizioso, tanto che viene usato in moltissime preparazioni, specialmente per dare un sapore esotico al pesce.

Cucinare con le spezie afrodisiache

6- Panch Pooran

Una miscela di ben cinque spezie: semi di finocchio, semi di senape, semi di nigella, fieno greco e semi di cumino. È perfetto accompagnato alle lenticchie rosse, in particolare per preparare i Dhokla, ovvero tortine di lenticchie al vapore, un piatto tipico del Gujarat, lo stato più occidentale dell’India.

Tra i suoi poteri, il panch pooran mantiene in equilibrio Vata, uno degli “umori” instabili del nostro corpo, assicurando una gestione equilibrata e quindi relax e benessere.

 

7- kadha masala

Se vuoi cucinare con le spezie afrodisiache, non devi dimenticarti del masala, un mix di spezie indiano famosissimo. Esistono moltissime varianti del masala, e tra queste il kadha masala possiede un forte potere afrodisiaco, in grado di stimolare le papille gustative e i sensi. È perfetto accompagnato con il pollo.

 

8- Zenzero

In tutta l’Asia e nei paesi arabi, lo zenzero ha una solida reputazione di potente afrodisiaco. Essendo un tonico ha effetti estremamente positivi sulla libido.

Può essere consumato come condimento oppure in infusione, aggiungendo in acqua bollente e per 5 minuti alcune fette della radice.

zenzero

9- Menta

Già in epoca romana la menta veniva utilizzata come afrodisiaco. I romani sostenevano infatti che questa spezia avesse la capacità di stimolare il sistema nervoso, ed era quindi in grado di attivare anche il desiderio e l’eccitazione sessuale.

L’utilizzo della menta in cucina è ormai noto a tutti. È estremamente versatile e può essere utilizzata praticamente ovunque, persino per preparare un cocktail come il mojito, da sorseggiare durante l’aperitivo o il dopo cena.

Se volete ottenere un effetto afrodisiaco ricordatevi che tra le varie tipologie, la menta piperita è la più efficace.

 

10- Peperoncino

Grazie alla vitamina E, storicamente considerata  la vitamina della fecondità e della potenza sessuale, il peperoncino, ormai da secoli, si è guadagnato il titolo di spezia super afrodisiaca.

Forse per il suo colore rosso, simbolo di passione, o per il suo sapore piccante, il peperoncino è da sempre considerato un alimento eccitante e seducente.  È in grado di stimolare la vasodilatazione, consentendo una maggiore circolazione sanguigna, e di alzare lievemente la temperatura corporea.

Attenzione a non assumerne in eccesso perché quantità importanti di peperoncino provocano significativi problemi allo stomaco che potrebbero rovinare la vostra serata.

Cucinare con le spezie afrodisiache

Una volta imparati tutti i segreti di queste spezie, combinarle perfettamente tra loro per cucinare una cena afrodisiaca non è per niente difficile. Se la fantasia però dovesse scarseggiare, qui potete trovare qualche piatto molto interessante che tra gli ingredienti utilizza alcune delle spezie di cui vi abbiamo parlato.

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >