Libri
di Stefano Disastro 5 Ottobre 2018

Tutti più belli, sani & contenti con le ricette de ‘I Viaggi di Green Kitchen’

David Frenkiel & Luise Vindahl (e la loro bimba Elsa) sono la classica famigliola nordeuropea da invidiare: biondissimi, bellissimi, sanissimi e -soprattutto- in viaggio da una vita (e pagati per farlo). Date queste premesse l’ultima cosa di cui vorreste sentire parlare è di un libro di ricette vegetariane scritto da questa coppia-da-invidia. Peggio ancora, un libro che raccoglie tutte le ricette vegetariane che i nostri bellissimi hanno raccolto nel corso dei loro perigrinaggi ai quattro angoli del globo. E però. E però la vita è strana, e per questo bellissima. Finisce così che un ex-punk invecchiato male folgorato sulla via della vecchiaia da una nuova curiosità per cucina&affini, venga a contatto con questo libro e, una ricetta alla volta, se ne innamori.

Tutto inizia qualche anno fa con il “solito” blog personale

<
>

Ma partiamo dall’inizio. Tutto inizia qualche anno fa con il “solito” blog personale, The Green Kitchen, che nel giro di poco raccoglie una fanbase nutrita, compatta e adorante e ricetta dopo ricetta, foto dopo foto, arriva a vincere il premio di Saveur come miglior Food Blog del mondo nel 2013. E sempre nel 2013 arriva il loro primo libro ufficiale, Green Kitchen Stories .

Boom. Successo di vendite e di pubblico. Tutti contenti, tutti felici. E cosa fanno i nostri due amati biondissimi danesi-svedesi? Prendono baracca&burattini e partono per il giro del mondo (con tanto di figlia in arrivo). Da questa esperienza nasce il secondo libro, e questo secondo libro mannaggia a loro è una figata. Bello, semplice, luminoso. Pieno di ricette semplici, riproducibili da chiunque, ricette mega sane e che se hai amici a cena ti fanno fare sempre la loro sporca (cioè no “pulita”) figura. Forse è un libro un pò hipster nel complesso e nell’attitudine, ma sticazzi: basta al posto della zuppa di avocado (fatta, buonissima) fare invece i masala indiani con farina di ceci e ripieno di patate dolci piselli e curry (fatti, buonissimi), che va tutto bene. Per fare star tranquilli anche i nostrani autarchici ad oltranza, non manca il tributo dei due autori all’Italia (esempio: la ricetta degli gnocchi di zucca e pesto di cavolo è spettacolare)

Un libro bello e pieno di ricette semplici

Ora, io non vorrei spendere ulteriori parole per dire quanto è bello e leggero questo libro, per cui la chiuderei qui. E vado a cucinare, che questo weekend ho le zie a pranzo e devo fare bella figura.

I viaggi di Green Kitchen – Guido Tommasi editore – © photo: Stefano  I viaggi di Green Kitchen – Guido Tommasi editore – © photo: Stefano

 

‘I viaggi di Green Kitchen’

di David Frenkiel & Luise Vindahl
256 pagine
Editore: Guido Tommasi Editore

Compra | su Amazon

 

I viaggi di Green Kitchen – Guido Tommasi editore – © photo: Stefano  I viaggi di Green Kitchen – Guido Tommasi editore – © photo: Stefano

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >