Polemica
di elena aceto 9 Gennaio 2019

Abbiamo mangiato la famosa Sacher Torte del Sacher Hotel e non è la più buona del mondo

Un nome una garanzia? In questo caso no.

Se il mondo potesse dividersi in due enormi fette di torte, diciamolo pure, l’intera popolazione globale si potrebbe facilmente raggruppare in “fetta fedelissimi Sacher” e  “fetta scettici Sacher”.

Perché ammettiamolo, non esiste nessuno a cui per davvero non piaccia la Sacher. Più che altro ci sono i diffidenti, i timorosi del troppo-dolce, i prevenuti verso la glassa. Ma un convinto repulsore della Sacher-Torte, non abita questo pianeta. Basta un assaggio della torta giusta, dove cacao, zucchero e marmellata sono perfettamente bilanciati e si fondono in una sublimazione di gusto insieme ad una morbida onda di panna, per convincere anche i più riluttanti.

Un nome una garanzia?

Peccato che quella del famigerato Sacher Hotel di Vienna, non sia LA torta per eccellenza.

Proprio così, con una frattura enorme nel cuore, dobbiamo ammetterlo: i 40 minuti di fila a -1, sotto una scrosciante pioggia e in totale mancanza di un qualsiasi oggetto coprente, causa ombrello che ci aveva abbandonato qualche istante prima, non sono valsi la pena.

Eppure, si pensava di andare sul sicuro con una simile istituzione. L’Hotel Sacher, infatti, è stato fondato niente di meno che dal primogenito del Signor Sacher, che ha regalato al mondo tale prelibatezza nel lontano 1832. Oltre ad essere un Hotel di extra lusso in cui personalità del calibro di Kennedy hanno più volte soggiornato, il Sacher Hotel di Vienna (insieme a quello di Strasburso, Bolzano e all’ufficiale Sacher Shop) è l’unico posto in cui si può assaggiare la presunta REAL AND UNIQUE SACHER, con tanto di sigillo in cioccolato che certifica la «Original Sacher Torte».

Qualcosa è andato storto però, almeno per noi.

Ma cosa?

Punto primo: la glassa.

Zuccheratura perfetta, ineccepibile, un primo posto vita natural durante in tutti gli annali delle glasse mondiali, però su, onestamente, sto centimetro e mezzo di altezza non sarà forse un pochino eccessivo? Ok, forse siamo noi gli stolti. Forse, abituati a dozzinali riproduzioni della divinissima, il nostro giudizio è offuscato dall’ignoranza. Forse una real glassa manco l’abbiamo mai vista, quindi sì, sulla glassa concediamo all’Hotel Sacher il beneficio del dubbio.

Tuttavia, sul punto secondo non saremo così morbidi. Il punto secondo è un fatto importante, non facilmente trascurabile e per nulla omettibile. Parliamo dell’impasto infatti e della sua relativa scioglievolezza.

Poco da fare, saremo brutali, ma l’impasto al Sacher Hotel era secco.

Decisamente no!

Due fette su due (e anche gli altri commensali intorno a noi non ci sembravano proprio così soddisfatti dei loro 8 euro appena spesi).

Che dire quindi, belli i lampadari di cristallo, la musica classica, le sedie in velluto rosso, belli i camerieri un pelo stressati e bella pure la fila e sti 8 euro a una fetta di torta, però noi ci aspettavamo un po’ di meglio dalla «Original Sacher Torte».

Il lato positivo? Appena usciti dall’Hotel avrete una voglia matta di assaggiare tutte le Sacher Austriache per stilare la vostra personale classifica.

E almeno su questo, a Vienna non rimarrete a bocca asciutta!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >