Come preparare delle crepes colorate
Ricette
di chiara dell'oro 24 Maggio 2022

Come preparare delle crepês colorate

I coloranti naturali sono tantissimi, alcuni più conosciuti altri meno, ma avete mai pensato di poter utilizzare le verdure per colorare alcuni dei vostri piatti preferiti? Oggi vi spieghiamo come preparare delle crepês colorate utilizzando semplicemente della barbabietola.

Chi, da piccolo, non è mai rimasto affascinato da un piatto di pasta rosa (e un po’ contrariato dal colore del risotto al nero di seppia) o non ha mai provato a cucinare le uova sode colorate durante il giorno di Pasqua?

Preparare del cibo colorato è una delle attività più divertenti e soddisfacenti che si possano fare in cucina, specialmente quando si evitano i coloranti artificiali e si cerca di sfruttare ciò che ci offre la natura: esistono cibi e spezie che rilasciano dei colori davvero  pazzeschi, basta solo conoscerli e imparare a utilizzarli nel modo giusto.

Tra i coloranti naturali più famosi troviamo il cacao, la curcuma, il nero di seppia e il carbone vegetale, ma anche la barbabietola non è da meno. Ne basta davvero pochissima per preparare dei piatti super fucsia come pasta, risotto, maionese e persino delle buonissime crepês. La ricetta che vi proponiamo è veloce e semplicissima: è perfetta per una festa a tema, per convincere i bambini a mangiare la verdura e per di più il sapore della barbabietola è quasi impercettibile.

Se volete sorprendere qualcuno con un piatto innovativo ma veloce, sperimentare con i coloranti naturali oppure semplicemente avete un debole per il cibo dai colori pazzi e inusuali, non vi resta che cucinare e assaggiare le crepês colorate alla barbabietola.

Come preparare delle crepes colorate

Come preparare delle crepês colorate alla barbabietola

Ingredienti per 4 persone:

2 uova

80 g di barbabietola lessa

300 g di latte

120 g di farina

2 pizzichi di sale

 

Procedimento:

Per prima cosa taglia grossolanamente la barbabietola lessata e frullala.

In una bacinella unisci latte, farina e sale e mescola fino a ottenere un composto omogeneo, poi procedi unendo anche la barbabietola.

Scalda a fuoco medio una padella antiaderente con un filo d’olio.

Versa un mestolo di impasto nella padella. Cuoci da un lato per qualche minuto e poi gira la crepe e cuoci anche il lato opposto.

Ripeti lo stesso procedimento fino a quando non finisce tutto l’impasto.

Puoi farcire le crepês come preferisci, ad esempio con del formaggio spalmabile e delle verdure grigliate oppure con rucola, stracchino, noci e un goccio di miele.

Se ti manca la barbabietola, o il suo sapore proprio non ti piace, sostituiscila con della purea di zucca e otterrai delle piadine dal colore giallo acceso.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

"La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >