Ricette
di Chiara Lauretani 5 Giugno 2018

Le Vacanze Intelligenti: le pappardelle al sugo di lepre di Remo e Augusta

Anni ’70, Alberto Sordi e Anna Longhi sono i protagonisti di un film storico della comicità italiana, dove ci insegnano tra le tante cose che il cibo spesso aggrega anche le persone più diverse.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di pappardelle
  • 250 gr di macinato di lepre
  • 250 gr di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 sedano
  • 4 foglie di alloro
  • prezzemolo
  • 1 aglio
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • sale
  • olio di oliva
  • grana padano

Le Vacanze Intelligenti è un film del 1978 di Alberto Sordi che rientra nel progetto cinematografico corale  Dove Vai in Vacanza? composto da altri due film dal titolo Sarò tutta per te ( di Mauro Bolognini) e Sì buana (di Luciano Salce)

Interpretato da un intramontabile Alberto Sordi ed al suo fianco da Anna Longhi, vestono i panni di Remo e Augusta, due veraci fruttaioli romani, moglie e marito che sono costretti a passare le vacanze estive tra dieta ferrea e musei concettuali; la vacanza è stata infatti organizzata dai loro figli, colti e laureati che costringono i due genitori a dare una svolta salutistica e intellettuale alla loro vita “popolana”. Ne conseguono delle scene comiche che sono rimaste nella storia del cinema italiano, come la povera Augusta che durante la visita alla Biennale di Venezia, stravolta dal tour d’arte si rilassa per qualche minuto su una sedia e viene scambiata per un’opera d’arte concettuale dal titolo “Sedia con corpo adagiato” valutata da uno spettatore come almeno da 18 milioni di lire (quando in realtà la povera Augusta stava solo aspettando il marito che gli portasse un maritozzo o un panino co’ ‘a biretta fresca). 

Noi c’avemo solo fame

Due mondi opposti che si scontrano, quello dei primi radical chic, borghesi ed altezzosi contro la gente comune, i popolani che mantengono animate tradizioni e usanze che tanto caratterizzano la nostra penisola; ma se lo scontro e le incomprensioni sono garantite, anche questi due mondi possono trovare un punto di incontro, e lo trovano (ovviamente) a tavola. Sì perché se i figli indottrinati trovano un compromesso con i genitori alla fine del film davanti ad un piatto di spaghetti al pomodoro, Remo e Augusta in un ristorante di Venezia coinvolgono e conquistano “principi e principesse” grazie ad un piatto di pappardelle al sugo di lepre.

Ed è subito amore.

E se le pappardelle al sugo di lepre sono l’aggregatore sociale di questo film, chi siamo noi per non rendervi partecipi di questa incredibile ricetta?

Preparazione

Il procedimento per ottenere un perfetto ragù di lepre non è molto diverso da quello di un normale ragù. Iniziate quindi come prima cosa a prepara il battuto di verdure per il soffritto; tagliate finemente dunque la cipolla, il sedano, la carota e togliete l’anima dallo spicchio di aglio. Pentola piuttosto capiente, aggiungete un filo di olio fate scaldare a fuoco basso e buttateci il vostro battuto di verdure fino a che non appassiscono. Ora è il momento del macinato di lepre, aggiungetelo al vostro soffritto insieme alle foglie di alloro tritate e lasciate insaporire per qualche minuto. Una volta che la vostra carne si sarà leggermente rosolata aggiungete il vino rosso e fate sfumare, fino a che non sarà totalmente evaporate. Non scordatevi mai di tenere a portata di mano un cucchiaio con cui assaggiare e aggiustare di sale secondo il vostro personale gusto. Buttate ora la passata di pomodoro con un poco di acqua e fate cuocere con il coperchio ricordandovi di mescolare di tanto in tanto. Quando il vostro ragù sarà bello denso e profumato, cuocete in acqua salata le pappardelle e uniteli insieme per un tripudio meraviglioso.

Eccovi servita la fine der monno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

"La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >