Osteria Rabezzana: gli agnolotti più antichi di Torino

Tutto quello che volevate sapere sulla famosa osteria collegata con il pastificio più antico del capoluogo sabaudo. La storia di una famiglia che custodisce il segreto degli agnolotti da più di un secolo.

Parlare di Osteria Rabezzana a Torino vuol dire parlare di una tradizione di uomini e donne con le mani in pasta da quasi un secolo. Il pastificio più antico del capoluogo sabaudo nasce nel 1911 dal padre Francesco, prima in via Nizza e poi più in centro in via santa Teresa. Una tradizione proseguita per generazioni dai figli della famiglia Giustetto.

L’esterno del locale  L’esterno del locale

Tajarin, gnocchi, semolini e pasta fresca ma soprattutto agnolotti, quelli di una volta, quelli che imbevuti nel brodo rimangono sodi ma morbidi, venduti rigorosamente alla dozzina. Purtroppo Luigi e Anna ci hanno lasciati di recente, ma il nipote Franco Rabezzana, titolare dell’osteria adiacente, si è messo al timone e continua ad essere un punto di riferimento nella Torino che ama mangiare e bere bene. Il primo weekend di libertà in zona gialla ha il sapore di pranzi che cominciano alle 12.30 e finiscono alle 16, abbiamo voglia di goderci la primavera all’aperto. E siamo stufi di cucinare, diciamolo chiaramente.

I Rabezzani al tartufo  I Rabezzani al tartufo

.Risotto con cozze e pancetta   .Risotto con cozze e pancetta 

Il menù, come potevate immaginare, è tipicamente piemontese. Cominciamo con un budino di asparagi immerso in una morbida fonduta di toma di Lanzo e carne cruda battuta al coltello con tartufo nero. La carne si scioglieva letteralmente in bocca. Pasteggiamo con il loro Arneis e continuiamo con i Rabezzani: agnolotti ripieni di carne di vitello piemontese servito con riduzione di Barbera d’Asti Superiore Rabezzana e tartufo nero. Questo piatto apparentemente pieno di sapori forti, riesce a creare un equilibrio perfetto.

Budino di asparagi  Budino di asparagi

La novità di questo pranzo, l’oggetto di discussione e stupore è il risotto con cozze e pancetta nostrana affumicato al legno di ciliegio. Incredibilmente profumato, un gusto invernale che prevale ma che viene subito rimpiazzato dalla cozza. Insomma Madonna di Campiglio- Santa Margherita in pochi secondi. C’è sempre spazio per i dolci, neanche a dirlo, e per non deludere la tradizione assaggiamo il loro bunet. Ma vogliamo provare anche la zeppola, alta, leggera e piena di crema. Non abbiamo lasciato neanche una briciola e i ragazzi dell’osteria hanno chiaramente apprezzato.

La zeppola  La zeppola

Ci siamo sentiti a casa e, sorseggiando un amaro alle erbe fatto dall’osteria, promettiamo di tornare alla Rabezzana per una sinoira a suon di insalata russa e vitello tonnato, una tradizione che nel resto dello Stivale chiamiamo aperitivo, ma deriva da “sina”, in piemontese cena, e significa letteralmente “la merenda prima del pasto”. Una merenda è così robusta che finisce per sostituirla. Un apericena in salsa sabauda.

Il bunet, il più sabaudo dei dolci  Il bunet, il più sabaudo dei dolci

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >