Storia
di Chiara Lauretani 16 Luglio 2018

Monumenti storici: il Pollo di Giannasi 1967 a Porta Romana

Nel cuore di Milano, tra Porta Romana e Corso Lodi si trova Giannasi che delizia i palati con i suoi storici polli alla griglia.

Giannasi 1967 è da più di cinquant’anni un punto di riferimento gastronomico imprescindibile per Milano e per i suoi abitanti.

Sono più o meno 5.000 i polli arrosto venduti settimanalmente da Giannasi 1967, vero e proprio presidio sociale e gastronomico di Milano che, da oltre cinquant’anni, serve a tutta la città oltre il suo ormai leggendario pollo arrosto (o anche alla diavola). Il chiosco si trova in Piazza Bruno Buozzi a due passi da Porta Romana nel bezzo dell’arteria di Corso Lodi: a due passi dalla fermata della metro e comodo anche da raggiungere in bici o in macchina è insomma in una posizione invidiabile per tutti quello che hanno, magari, poco tempo ma molta fame.

Tenerissimo

Giannasi infatti non si può definire un semplice chiosco da generico cibo da asporto. No, tutt’altro. Conoscere e frequentare Giannasi vuol dire conoscere e frequentare mezzo secolo non soltanto di storia di Milano ma anche di storia italiana. Per comprendere meglio tutto questo basta ripercorrere la parabola di Dorando Giannasi, il titolare e inventore di tutto questo. Dorando arriva a Milano nel 1959, quindi in pieno boom economico, proveniente da un piccolo e abbastanza sperduto paese, Civago, incastonato nell’Appennino reggino con, subito alla spalle, la Garfagnana.

L’impatto con la Milano degli anni Sessanta è pazzesco per un ragazzo di paese che però intuisce fin da subito come qui “si possano fare cose”. E così si mette subito a lavoro. Fa la dovuta gavetta in una polleria di via Teodosio e poi prende al volo l’occasione della vita. Il Comune mette in vendita un ex chiosco della frutta e verdura in Corso Lodi, allora praticamente campagna: Giannasi non ci pensa due volte e rileva l’immobile. Da qui il resto è, più o meno, leggenda.

Speziato

Grazie ad un giusto mix di spirito imprenditoriale, logica industriale, gestione famigliare e visione proiettata nel futuro, il chiosco via via cresce. Durante i primi anni la clientela è praticamente interamente femminile perché, come spiega in quest’intervista  sul Corriere della Sera per i cinquant’anni della ditta: “i polli crudi erano una grande specialità delle nonne”. Passano gli anni e le abitudini si modificano: il tempo che si può dedicare è sempre meno e ormai sempre più donne lavorano come gli uomini. Ecco allora che Dorando intuisce questo cambiamento dei costumi e si lancia nel mercato dell’asporto o, come si direbbe oggi, del take-away. Giannasi decolla. Il pollo arrosto diventa leggenda su tutta Milano, grazie ad una ricetta che diventa parte stessa del chiosco: polli che arrivano da un allevamento di fiducia e che vengono lasciati a marinare in una mistura di sale e otto spezie per 24 ore per poi, il giorno dopo, alle sei del mattino essere messi allo spiedo. Una ricetta semplice se si vuole, come in famiglia. Già perché questo è in fondo Giannasi: una famiglia allargata, anzi allargatissima che non solo dà lavoro a circa trenta persone ma che è anche diventato un punto di aggregazione per l’intero quartiere ed oltre.

Infatti non è difficile vedere all’ora del pranzo o anche la mattina, non soltanto le classiche sciure o sciuri intenti a fare la spesa ma da Giannasi c’è un vero continuo via e vai di persone molto diverse tra di loro: tra gli studenti che, affamati, scendono dal bus e si dirigono al chiosco per un panino rinforzato passando per i manager in giacca e cravatta che “ho solo dieci minuti e mangio qualcosa al volo” sino alla comunità arrivate a Milano Sud da meno anni, come quella ecuadoriana o nigeriana, i quali apprezzano, rispettivamente, molto il pollo piccante e quello alle erbe.

Tasty!

Ecco perché se siete di Milano (o soltanto ci passate) fare un salto da Giannasi vale la pena di farlo: perché assaporando un loro pollo arrosto non soltanto si pranza alla grande ma, letteralmente, si addenta una buona fetta, anzi porzione, della Storia del nostro Paese. Una storia che, nonostante tutto, è fatta di incontri, di idee e di sapori che si mescolano, senza fare troppo caso al posto o alla Nazione di provenienza.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

"La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >