NASTURZIO, un’esperienza unica in Val Seriana

Tra tradizione bergamasca e reminescenze brasiliane, Nasturzio è un fiore sudamericano ai piedi della Alpi Orobiche.

Nasturzio è un ristorante che nasce nel 2017 dall’idea di 3 giovani chef che, dopo aver girato il mondo, decidono di tornare alle origini per condividere la loro idea di cucina “tradizionale” nel locale ricavato dagli antichi spazi del complesso carmelitano di via Ripa ad Albino, un paesino nel centro di una valle ricca di natura e tradizioni forti come le persone che la abitano, a volte un po’ chiuse ma molto orgogliose della propria storia.

Nasturzio è arredato in maniera minimal, il pezzo forte del complesso è la terrazza che si affaccia sulla vallata, i piatti sembrano rispecchiare la compostezza della location, con una particolare attenzione verso l’estetica, ma sempre tenendo i piedi per terra con elegante savoir faire culinario. A volte le parole “tradizione e innovazione” vengono abusate e diventano stucchevoli. Non è questo il caso, da Nasturzio infatti troverete la vera tradizione perfettamente rielaborata secondo l’estro degli chef. I dettagli sono importanti e curati, un esempio sono i lievitati preparati da Jhonny. Pane e focaccia ancora caldi e serviti con del burro alla nocciola.

Apriamo le danze con due primi: gli gnocchetti di polenta con ragù di cervo ma soprattutto gli scarpinoch con spuma di burro, il mio piatto preferito. Gli scarpinoch (leggere “ch” con “c” dolce) sono simili ai famosi cansoncelli bergamaschi ma tipici del paesino di Parre, un borgo nei pressi di Albino. Si servono rigorosamente con formaggio (tanto formaggio) e burro (tanto burro). I ragazzi di Nasturzio hanno letteralmente portato in tavola la tradizione bergamasca servendo i ravioli in un mattarello scavato accompagnati con spuma al burro e salvia fritta.

Dopo esserci sgranati gli occhi alla vista del mattarello,  proseguiamo con i secondi. Ode al piccione rosè nella sua terrina con polenta croccante e chutney di albicocche, la carne è così tenera da sciogliersi in bocca, e alla morbidissima e delicata bavetta affumicata (in realtà proposta tra gli antipasti) con manioca e finto kethup. In un piatto solo abbiamo fatto un mini viaggio in Brasile!

E poi i dolci. Possiamo definirli piccole opere d’arte? Sì possiamo. Mai nauseabondi, sempre ricercati, studiati e sperimentati. Proviamo il riso al latte tipico della bergamasca elaborato con caramello e cioccolato bianco e la pesca cristallizzata nello zucchero degna del lavoro di una Murrina. Superlativi.

Qualche informazione utile: in settimana vengono creati dei menù di lavoro (considerando le numerose industrie e fabbriche nei dintorni), quindi se avete un pranzo di lavoro o qualche cliente in visita, Nasturzio è la scelta giusta per un’ottima figura al giusto prezzo(potrete scegliere menù da 13-17-23 euro). La pandemia ha cambiato le vite di tutti ma i ragazzi dello staff non hanno mai smesso di studiare e hanno cominciato a produrre colombe e panettoni artigianali, lo so che è un po’ presto per parlare delle festività, ma poi non dite che non vi avevo avvertito. Per finire, vi consigliamo di prendervi il vostro tempo, i piatti di Nasturzio richiedono dedizione, nella preprazione e nella degustazione, non abbiate premura. Noi, ad esempio, abbiamo deciso che, vista la varietà del menù e la loro stagionalità, torneremo sicuramente in inverno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >