cof
Ristoranti
di Chiara Lauretani 28 Gennaio 2019

Alta cucina con ingredienti del lago: siamo stati al ristorante QB a Salò

Sole, lago e Salò.

Qualche giorno fa siamo stati sulle rive del Lago di Garda, di domenica, con un sole che spaccava le pietre e un’aria cristallina da respirare a pieni polmoni. Oltre a trascorrere una giornata davanti alla vista spettacolare del Lago siamo andati a provare anche la cucina dello chef Alberto Bertani, che insieme a Irene Agliardi ci hanno accolto nella loro casa che porta il nome di Ristorante QB, o molto più semplicemente Quanto Basta. Un posto luminoso, calorosamente accogliente e con una vista spettacolare sulle calme acque del Garda, abbiamo non solo scoperto che il lago ci può offrire tanti ingredienti preziosi ma anche che una cucina che esalta il suo territorio difficilmente sbaglia.

Quanto basta per stare bene

Dal pesce di lago come il coregone, ai capperi di Gargnano, la selezione di pane fatto in casa, la pasta Felicetti, un incontro perfetto di innovazione e prodotti della zona che ci hanno stupito di quanto sia bello affiancare ad una gita fuori porta un’esperienza culinaria che ti fa capire ancora di più il luogo che stai visitando.

Ecco tutto quello che abbiamo provato per voi.

Entrée: manzo all’olio, acciuga del Cantabrico e crumble al prezzemolo; tartare di coregone, limone confit, capperi di Gargnano e gelatina al Chiaretto della Valtenesi, animella, carota, rapunzia e gel al Campari

Da mangiare in un sol boccone, questi tre assaggi al cucchiaio sono stati la giusta esplosione di sapori per prepararci a tutto quello che ancora ci aspettava.

 

 

Polpo arrosto con finocchio, olio EVO vaniglia e agrumi, capperi di Gargnano essiccati 

Quando il polpo al palato diventa morbido come il burro.

 

Lo spaghetto monograno Felicetti, aglio nero, mandorla in due consistenze e bottarga di trota 

Sembra ma non lo è: una volta addentata la prima forchettata si rimane sorpresi dalla delicatezza e il bilanciamento degli ingredienti usati.

 

Ravioli di zucca burro e salvia, fonduta al Bagoss e crumble sugli amaretti

Dopo averlo assaggiato ci è comparso un gran sorriso sulla faccia. Buono e basta.

 

 

Il coregone dorato con sedano rapa e peperone crusco 

Non pensavamo il pesce di lago potesse essere trattato con tanta semplicità, il peperone crusco ha reso tutto ancora più interessante.

 

Cremoso alla vaniglia e caffè, cetriolo & gin

La dolcezza della vaniglia che si fonde con la cialda al caffè, la freschezza del cetriolo per pulire la bocca alla fine del pasto.

 

Grazie lago, grazie QB alla prossima domenica di sole.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >