Ristoranti
di Sandro Giorello 6 Aprile 2016

A Tokyo apre il ristorante a tema Sailor Moon, pieno di piatti coloratissimi

Si inaugura il prossimo 16 aprile a Tokio un ristorante tutto ispirato al famoso manga giapponese. Ecco il menù

sailor-moon-hamb travel.mdpr.jp - Sailor Moon Special Hamburger

 

A breve sarà inaugurato un nuovo ristorante di Tokyo interamente dedicato a Sailor Moon. Mai ci fosse bisogno di presentarvela, Sailor Moon è stata una delle serie anime giapponesi più popolari di sempre: nata nel 1992 dalla matita di Naoko Takeuchi, la combattente che veste alla marinara è stata un vero e proprio cult.

Un mito che diventerà protagonista di un ritstorante a tema. Il 16 aprile, nella zona di Roppongi Hills, si apre il Chibiusa Cafe: il ristorante che prende il nome dalla piccola Chibiusa –  co-protagonista della terza stagione di Sailor Moon – e propone tutta una serie di piatti ispirati alle famose marinarette giapponesi. Potrete mangiare un Sailor Moon Special Hamburger, rigorosamente rosa e con crocchette a forma di stella, gli spaghetti con la maschera di Tuxedo o bervi un Evil Black Crystal Cocktail.

 

Sogno erotico per molti, Sailor Moon viene considerata un’eroina LGBT visto che nel cartone ci sono personaggi transessuali, cattivi gay, scene lesbo tra Sailor Uranus e Sailor Nettuno e molto altro ancora. In Italia molti degli episodi più spinti sono stati censurati ma, per fortuna, qualcosina ce l’hanno fatto vedere anche a noi: come quell’episodio, dove si vedeva Bunny completamente nuda, che ha mandato in tilt gli ormoni di fin troppi ragazzini.

 

sailor-moon-c wegirls.i - Sailor Moon

 

Tutti ottimi motivi per mettere in programma una sosta al Chibiusa Cafe. Se poi foste a Tokyo nei prossimi mesi, sappiate che fino al 19 giugno il ristorante ospiterà anche una mostra dedicata a tutti i personaggi della serie e che conterrà un’ampia collezione di disegni, quadri, giocattoli e oggetti ispirati al cartone.

 

FONTE |  en.rocketnews24.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >