Strano
di Ornella Cigno 25 Maggio 2016

Non è mai troppo tardi per gustarsi con gli occhi la pizza più lunga del mondo

È lunga quasi due chilometri, con una tonnellata e mezzo di pomodoro, trenta chili di basilico fresco, duecento di litri d’olio

La pizza più lunga del mondo Napoli Pizza Village

 

Ma quanto ci piace la pizza? Tantissimo. Per noi è molto più di uno dei simboli dell’Italia, dovrebbe essere il simbolo del pianeta Terra in un’eventuale avventura spaziale, per portare in caso di incontri con altre civiltà del cosmo ben alto il vessillo della pizza. Come mai? Perché probabilmente la pizza è la cosa migliore che noi umani abbiamo mai inventato. Per questo motivo quando abbiamo visto questa pizza di 2 km, fatta a Napoli, siamo stati felicissimi.

L’evento organizzato da Napoli Pizza Village si è tenuto la scorsa domenica sul lungomare Caracciolo di Napoli, dove 250 pizzaioli da tutto il mondo hanno impastato, farcito e infornato la pizza più lunga del mondo (quasi due chilometri) entrando così nel Guinness World Record. Hanno fatto bene: bravi.

Del resto cosa c’è di meglio della pizza? Forse il sesso. Ma si sa, la pizza ha molto in comune con il sesso: quando è buona, è davvero buona, quando è cattiva, è comunque soddisfacente.

 

 

La pizza è qualcosa di cui tutti andiamo giustamente molto fieri e ogni occasione è buona per mostrarlo anche al resto del mondo, e non vediamo l’ora di mostrarlo anche ad altre civiltà aliene. Tutti provano ad imitarci ma i risultati sono spesso fallimentari, date un’occhiata ad esempio a questa galleria dell’orrore dei pizzaioli americani. Da qualche tempo inoltre gira la notizia che la pizza diventerà patrimonio dell’UNESCO, o meglio, la candidatura esatta nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità Unesco sarà “L’arte dei pizzaiuoli napoletani”.

Ma scopriamo come hanno fatto questi maghi della pizza lunga 1853 metri a battere il precedente record stabilito ad Expo Milano 2015 con 1595 metri. Innanzitutto gli ingredienti: duemila chili di farina e fiordilatte, una tonnellata e mezzo di pomodoro, trenta chili di basilico fresco e duecento di litri d’olio. Tutti però rigorosamente a chilometro zero.

Se poi vi state chiedendo com’è stato possibile cuocere una pizza del genere, ve lo diciamo noi: con ben 5 forni a legna, ognuno dedicato a un continente, mossi da un motore elettrico. Tempi di preparazione? Più di un’ora per impastare e farcire, poi quattro ore per cuocere l’impasto con gli speciali forni mobili, per un totale quindi di quasi sei ore in tutto. Una volta cotta, la pizza è stata offerta ai presenti e la sera distribuita ai bisognosi senzatetto dall’associazione Camper Onlus, della Croce Rossa Italiana, e della Comunità di Sant’Egidio.

FONTE | mentalfloss

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

Stampo ghiaccio diamante

Se un diamante è per sempre, uno stampo in cucina  dalla sua forma è essenziale. Lo stampo in silicone è ideale per realizzare ghiaccio ma anche per cioccolatini, gelatine e caramelle. CARATTERISTICHE: Materiale: silicone del commestibile Dimensioni dello stampo: L12.5 * W12.5 * H4.2cm Ogni cavità dimensione: 3.7 centimetri Unire Peso: Ca. 110g Colore: Blu, Nero   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30 gg.  
3,12 €

Coperchio in silicone

Forse vi starete chiedendo perché. Beh, la risposta è semplice. Perché l’aria è il peggiore nemico degli impasti. Tra una piega e l’altra, tra una lievitazione e una puntata, sovente vi capiterà di dover coprire il vostro lavoro usando chilometri e chilometri di pellicola trasparente che vi si appicchiccherà alle dita sporche di farina. Una sensazione spiacevole, queste coppette in silicone sono pratiche, comode e soprattutto ecosostenibili. Proteggiamo gli impasti e l’ambiente. CARATTERISTICHE Materiale:  Silicone Formato:  65 mm, 90 mm, 110 mm, 140 mm, 160 mm, 200 mm, 65 mm, 95 mm, 115 mm, 145 mm, 165 mm, 205 mm Certificazione: SGS, FDA, LFGB, Rohs Temperatura: -40 °C a + 230 °C Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30 gg.  
41,66 €

Vibratore wireless

Se invece non siete sole ma la pandemia vi ha costrette ad un’ostica distanza, se gli orari del lavoro uniti al coprifuoco fanno rima con astinenza, se il vostro compagno\a abita in una regione “rossa” o dall’altro capo del mondo, con questo vibratore wireless potete portare il vostro sexting a un altro livello. Prodotto con spedizione extra-UE. Tempi di consegna: 30 gg lavorativi.
6,22 €

Porta Cosce di Pollo

Utile sia per cuocere che per portare il vostro pollo a tavola in maniera pratica e scenografica, adatto per le cosce ma anche per alette e fusi. Insomma non fatemelo ripetere, è un porta cosce di pollo! Prodotto con spedizione extra-UE. Tempi di consegna: 30 gg lavorativi.
22,68 €

Pipa ad acqua

Beh, ne siamo certi, se siete finiti a leggere quest’articolo sicuramente da ragazzini avrete utilizzato le bottigliette a bocca larga di una nota marca di the per costruirvi degli approssimativi bong DIY. Ma ormai avrete passato i trent’anni, anche sballarsi richiede un certo ritegno. CARATTERISTICHE Materiale: plastica Diametro: 15 MM/0.59 Pollici Lunghezza: 210 MM/8.26 Pollici Diametro grinder: 63 MILLIMETRI/2.48 Pollici Peso netto: 171 g/pz Colore: Nero/Blu/Viola/Verde   Prodotto con spedizione extra-UE. Tempi di consegna: 30 gg lavorativi.    
5,40 €

Taglia uovo

Dimenticati la sensazione di rompere le uova nel paniere, con il taglia uovo infatti riuscirai in un solo gesto ad aprire perfettamente ogni guscio e fare frittate perfette, ma esclusivamente in padella! Caratteristiche: Materiale in acciaio inox  disponibile in due misure   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30 gg.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >