Fail
di Simone Stefanini 19 Aprile 2018

La delusione quando scarti il cibo e non è come te lo aspettavi

Ci siamo passati tutti: in foto sembrano la cosa più buona mai vista e poi dal vivo sono mostruosità che spaventano i bambini

 sadanduseless

 

Ci siamo passati tutti, non fate i finti tonti: stiamo decine di minuti a scegliere il cibo sugli scaffali dei negozi, basandoci solo sulla foto nella confezione, oppure ci facciamo ipnotizzare dagli ambulanti in giro e quando andiamo a scartare il prodotto, cadiamo vittima di cocenti delusioni , ai limiti della truffa.

In questa serie di foto raccolte dal sito sadanduseless, possiamo ammirare alcuni disastri talmente giganti, che possiamo solo rallegrarci non siano capitati a noi, a partire dal ghiacciolo di Spongebob che nella realtà raffigura un mostro schifoso, pregno di disperazione e anelante soltanto la pace della morte.

 

 sadanduseless

Un bel cheeseburger color vaiolo, direttamente dalle strade di Manila, ma non è neanche quello il problema: guardate quei truffaldini dei produttori che hanno messo un quarto di grammo di sottiletta sul bordo del panino, per simulare la regolarità della dettara alimentare, che una volta aperta è buona solo per essere tirata con forza al muro.

 

 

 sadanduseless

Com’è il proverbio? Se la vita ti offre limoni, fai una limonata? Ecco, questa è la limonata di chi ha una sfiga talmente aggressiva da dover essere asportata chirurgicamente.

 

 

 sadanduseless

Due momenti di pura imprecazione: da una parte, le caramelline gommosette che al caldo del cruscotto sono diventate un fiume di zucchero e appiccisosità, dall’altra il top della delusione: quando apri la lattina di Coca Cola e ti rimane la linguetta metallica in mano, rendendo inutilizzabile l’acquisto e dando il via all’ennesima gara di bestemmia creativa.

 

 

 sadanduseless

Questa è un’anguria, per gli amici cocomero. L’imballo recita: cocomero senza semi. Che svista di marketing che ce ne siano molti proprio a vista della confezione. Tratto dalla serie “Una cosa sola dovevi fare, e l’hai sbagliata”.

 

 

 sadanduseless

A chi troppo, a chi niente: un frutto esotico che parrebbe un avocado e che reca al suo interno un seme grosso più di lui, che lo rende immangiabile. Di contro, un gelato che dopo due morsi ti rimane solo la delusione del cono vuoto.

 

 

 sadanduseless

L’abbiamo in Italia questo frullato di unicorno di McDonald’s? Fateci sapere, in ogni caso sappiate che la pubblicità è ingannevole: quello vero sembra acqua non potabile con un rivolo di schiuma da barba caduta per caso al suo interno.

 

 

 sadanduseless

Partiamo dal presupposto che siamo italiani e non ingurgiteremmo gli spaghetti al chili neanche pagati bene, ma poi almeno fossero simili alla foto. Quello che avrete una volta tirati fuori dalla confezione sarà simile a ciò che esce dal corpo, più che a ciò che ci entra.

 

 

 sadanduseless

Le merendine farcite sono il must della delusione: nella foto sembrano piene di crema, marmellata o cioccolato a ciclo continuo, infinito. Poi le vai ad aprire e dentro ci sono indizi di colore, una roba insapore e comunque già finita appena la guardi, forse per timidezza. A destra della fot abbiamo un semplice tappo da bibita che non tiene e che ti fa gettare la macchina da una scarpata.

 

 

 sadanduseless

Qualcuno alla fabbrica di pane in cassetta aveva forse perduto gli occhiali?

 

 

 sadanduseless

Un bel tramezzino truffaldino, pieno di niente di niente, che fa il paio col cheeseburger più in alto, ma questo è davvero vuoto, del tutto, e se te ne accorgi nel supermercato ti dona un bonus per picchiare i commessi a caso. Fa il paio con un uovo senza tuorlo, che quando lo butti in padella ti ci fa rimanere male.

 

 

La torta al cioccolato più somigliante agli escrementi di vacca che abbiate mai visto.

 

 sadanduseless

Già il disegno originale di Scooby Doo non è che fosse fatto proprio da Caravaggio, ma ciò che ottieni quando lo vai a scartare è un conglomerato di colori che stanno male tra loro e se dovessero proprio raffigurare una faccia, sarebbe quella dei reduci dalla trincea della Prima Guerra Mondiale.

 

 

 sadanduseless

Astuti: hanno studiato la confezione e hanno messo gli scarafaggi rossi (o gamberetti) nella cioccolata, solo nella finestrella che rimane in bella vista. Meglio per chi si accolla di mangiare tale obbrobrio.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >