La verde sosta, un “pranzo senza pretese” sorprendente

Piatti semplici realizzati con materie prime di eccezionale qualità, La Verde Sosta, di nome e di fatto, è un ristorante immerso nelle colline pavesi dove l’omonimo colore, e l’istrionico signor Pino, fanno da cornice ad un menù tanto casalingo quanto suggestivo.

Continua il nostro viaggio nella zona vinicola pavese (precisamente a Crocetta vicino a  Santa Maria della Versa), La verde sosta è il tipico ristorante nei paesini dell’Oltrepo, il nome del locale richiama l’arredamento, la struttura, oltre ad essere immersa nel “verde” delle colline dei vigneti, è letteralmente tutta di questo colore.

I tavoli apparecchiati fuori dalla porta ricordano i paesini della Borgogna, il silenzio viene interrotto saltuariamente da qualche abitante del borgo che, passando, saluta Pino, istrionico proprietario che vi accoglierà con ironia e sarcasmo, raccontandovi il menù: ci tiene a sottolineare quanto TUTTO sia fatto in casa.

Per il pane utilizzano farine locali del Mulino Marino di Cossano Belbo e del Mulino Bruciamonti di S. Maria della Versa ed anche il burro da spalmarci sopra è homemade. Subito davanti al bancone troverete due ceste di mostarde fatte in casa che potete acquistare, in zona dicono che quella alla zucca sia fenomenale.

Pino ci comunica che -senza volerci sfidare- solitamente nel suo locale si mangiano due portate al massimo per via delle porzioni. Non ci facciamo intimidire e ordiniamo subito i due antipasti: della tradizione e dello chef. Entrambi con specialità tipiche della zona (giardiniera, tortini caldi, focaccine) ma soprattutto con dei salumi ECCELLENTI. I piatti effettivamente sono molto generosi, temerari ordiniamo anche i primi.

Non possiamo non ordinare la ricetta più antica del locale, i ravioli con  patate, salsiccia e semi di papavero presenti nel menù da più di 30 anni, insieme alla loro alternativa “più giovane” con fave, pecorino e pancetta stagionata. La sensazione è che i piatti si possano replicare tranquillamente a casa, ma i prodotti sono evidentemente di una qualità superiore.

Unico appunto, il servizio a rilento giustificabile in un ristorante dalla conduzione famigliare, nonostante la simpatia e la generosità del sig. Pino, decidiamo di passare direttamente ai famosi dolci tanto decantati senza ordinare il secondo. Il tradizionale “dulcis in fundo” è rispettato, nonostante la semplicità, i dessert superano pienamente le nostre aspettative. Cannolo di sfoglia con crema pasticcera (quasi appena fatta, deliziosa e profumatissima di limone) e pesche alla Bonarda. Squisiti.

Tra una portata e l’altra, scopriamo che il ristorante appartiene alla stessa famiglia dal 1897 e quando il sig. Pino è subentrato ha trovato una famiglia molto unita con una forte tradizione. La verde sosta è un ristorante cui difficilmente vi troverete per caso, è un locale il cui viaggio va organizzato in precedenza, situato a Crocetta, un paesino di neanche 1000 abitanti sperso nell’Appennino pavese. Ecco perché gran parte delle persone sedute ai tavoli sono degli abituè che tornano per la cucina autentica, ma anche per i menù dipinti a mano e soprattutto per l’atmosfera. Come dice Tommaso Melilli nel libro “i conti con l’oste”, noi clienti dovremmo imparare a pretendere dai posti dove andiamo a mangiare la stessa cura che pretenderemmo a casa nostra.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >