La verde sosta, un “pranzo senza pretese” sorprendente

Piatti semplici realizzati con materie prime di eccezionale qualità, La Verde Sosta, di nome e di fatto, è un ristorante immerso nelle colline pavesi dove l’omonimo colore, e l’istrionico signor Pino, fanno da cornice ad un menù tanto casalingo quanto suggestivo.

Continua il nostro viaggio nella zona vinicola pavese (precisamente a Crocetta vicino a  Santa Maria della Versa), La verde sosta è il tipico ristorante nei paesini dell’Oltrepo, il nome del locale richiama l’arredamento, la struttura, oltre ad essere immersa nel “verde” delle colline dei vigneti, è letteralmente tutta di questo colore.

I tavoli apparecchiati fuori dalla porta ricordano i paesini della Borgogna, il silenzio viene interrotto saltuariamente da qualche abitante del borgo che, passando, saluta Pino, istrionico proprietario che vi accoglierà con ironia e sarcasmo, raccontandovi il menù: ci tiene a sottolineare quanto TUTTO sia fatto in casa.

Per il pane utilizzano farine locali del Mulino Marino di Cossano Belbo e del Mulino Bruciamonti di S. Maria della Versa ed anche il burro da spalmarci sopra è homemade. Subito davanti al bancone troverete due ceste di mostarde fatte in casa che potete acquistare, in zona dicono che quella alla zucca sia fenomenale.

Pino ci comunica che -senza volerci sfidare- solitamente nel suo locale si mangiano due portate al massimo per via delle porzioni. Non ci facciamo intimidire e ordiniamo subito i due antipasti: della tradizione e dello chef. Entrambi con specialità tipiche della zona (giardiniera, tortini caldi, focaccine) ma soprattutto con dei salumi ECCELLENTI. I piatti effettivamente sono molto generosi, temerari ordiniamo anche i primi.

Non possiamo non ordinare la ricetta più antica del locale, i ravioli con  patate, salsiccia e semi di papavero presenti nel menù da più di 30 anni, insieme alla loro alternativa “più giovane” con fave, pecorino e pancetta stagionata. La sensazione è che i piatti si possano replicare tranquillamente a casa, ma i prodotti sono evidentemente di una qualità superiore.

Unico appunto, il servizio a rilento giustificabile in un ristorante dalla conduzione famigliare, nonostante la simpatia e la generosità del sig. Pino, decidiamo di passare direttamente ai famosi dolci tanto decantati senza ordinare il secondo. Il tradizionale “dulcis in fundo” è rispettato, nonostante la semplicità, i dessert superano pienamente le nostre aspettative. Cannolo di sfoglia con crema pasticcera (quasi appena fatta, deliziosa e profumatissima di limone) e pesche alla Bonarda. Squisiti.

Tra una portata e l’altra, scopriamo che il ristorante appartiene alla stessa famiglia dal 1897 e quando il sig. Pino è subentrato ha trovato una famiglia molto unita con una forte tradizione. La verde sosta è un ristorante cui difficilmente vi troverete per caso, è un locale il cui viaggio va organizzato in precedenza, situato a Crocetta, un paesino di neanche 1000 abitanti sperso nell’Appennino pavese. Ecco perché gran parte delle persone sedute ai tavoli sono degli abituè che tornano per la cucina autentica, ma anche per i menù dipinti a mano e soprattutto per l’atmosfera. Come dice Tommaso Melilli nel libro “i conti con l’oste”, noi clienti dovremmo imparare a pretendere dai posti dove andiamo a mangiare la stessa cura che pretenderemmo a casa nostra.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

40,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >