Photo by Livier Garcia from Pexels
Society
di elena aceto 4 Maggio 2020

Glutine sì, glutine no? Gli alimenti “alleati” per gli intolleranti

Fra le intolleranze alimentari più fastidiose e più diffuse abbiamo quella al glutine, una proteina “nemica” per molte persone.

Oltre alle intolleranze, si parla spesso anche di celiachia e allergia; questi tre disturbi sono però molto differenti con cause ben distinte.

La celiachia è una malattia autoimmunitaria che colpisce solo soggetti geneticamente predisposti.

L’intolleranza non è mediata dall’immunità ed è un fenomeno di ipersensibilità.

L’allergia invece è mediata dal sistema immunitario, in particolare dall’azione delle immunoglubuline E, che causano una reazione allergica quasi immediata (a distanza di minuti o di ore), in seguito a ingestione di un dato alimento.

Nel caso di allergie è più semplice capire la “tossicità” di alcuni alimenti, ma negli altri casi come capiamo che il glutine è dannoso per il nostro organismo? Quali sono i sintomi più comuni e quali sono gli alimenti alleati per i celiaci che per gli intolleranti?

Ricordatevi però che gli specialisti sono gli unici a poter dare una risposta attendibile.

Quali sono i sintomi dell’intolleranza al glutine?

Partiamo dalla sintomatologia. Se per i celiaci sono necessari esami specifici, quando ci si parla di un’intolleranza al glutine, fra i sintomi più diffusi è possibile rilevare: fastidi all’apparato digestivo e la cheratosi pillare, ovvero la comparsa di desquamazioni sulla pelle. Altri sintomi possono essere mal di testa, la perdita di equilibrio improvvisa, una sensazione di formicolio agli arti oppure un senso di spossatezza piuttosto diffuso.

Alimenti per celiaci: cosa mangiare?

Se si nota la presenza di uno dei fastidi sopra elencati, è importante capire cosa poter mangiare e cosa no.

Quali sono i nostri alimenti alleati?

Il teff e la quinoa sono cereali consentiti dato che non presentano la minima traccia di glutine ed è possibile alternarli al mais, che sicuramente è più facilmente reperibile nei supermercati, ma attenzione sempre alla qualità. Cerchiamo di prediligere prodotti di qualità come il mais dolce dei Fratelli Orsero anch’esso privo di glutine. Questi alimenti possono essere assunti senza problemi da chi è intollerante a questa proteina o chi anche, più semplicemente può avere qualche fastidio. Via libera anche a tutti i tipi di frutta, legumi e verdure, ovvero gli alimenti principi della dieta di un celiaco (e non solo), gustosi e sani. Per quanto riguarda i prodotti di derivazione animale, si possono citare alimenti come il latte e i formaggi, sia stagionati che freschi. Nella lista rientrano anche le uova, il lardo, lo strutto e il burro. Continuiamo con la passata di pomodoro, la pappa reale e i pelati.

È importante, però fare attenzione anche al rischio di contaminazione: una contaminazione è l’aggiunta involontaria di minimi quantitativi di ingredienti contenenti glutine ai prodotti alimentari in modo accidentale e quindi non controllabili.

La contaminazione può avvenire a casa, in cucina, al ristorante, o in una azienda alimentare ogni qualvolta sono presenti anche alimenti contenenti glutine.

Assumono, quindi, rilevanza notevole le etichette dei prodotti, che devono sempre essere consultate prima di procedere all’acquisto.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >